rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Calcio

Chelsea-Juventus 4-0: gol di Chalobah, James, Hudson-Odoi, Werner. Disfatta bianconera

Gli highlights del match. Bianconeri quasi certamente secondi nel girone

La partita tra Chelsea e Juventus, valida per la 5ª giornata del girone H di Champions League 2021-22, è terminata con il risultato di 4-0: gol di Chalobah al 25', raddoppio di James al 55', 3-0 di Hudson Odoi al 58' e poker definitivo di Werner al 95'.

In virtù di questo risultato, e di Malmoe-Zenit 1-1, la classifica del gruppo H vede ora la Juventus a 12 punti come il Chelsea  che però ha il vantaggio degli scontri diretti, lo Zenit a 4 e il Malmoe a 1 punto. A meno di una sconfitta del Chelsea a San Pietroburgo contro lo Zenit, quindi, è quasi certo che la Juve si qualificherà agli ottavi come seconda nel girone.

Sintesi primo tempo

La Juve parte con il 4-3-2-1, con Chiesa e McKennie a supporto di Morata, ma nel primo quarto d'ora i bianconeri sono quasi sempre nella propria metà campo a difendersi dagli attacchi del Chelsea.

Tuchel ha capito qual è il punto debole della squadra di Allegri, i calci piazzati, e infatti da punizioni e calci d'angolo arrivano i maggiori problemi, anche perché tutte le palle alte le prendono gli inglesi, e i bianconeri ci provano con qualche buon contropiede che però non arriva a destinazione. 

Al 25' è quindi naturale il gol dell'1-0: calcio d'angolo, Rudiger la tocca involontariamente con un braccio, la palla arriva di nuovo a Chalobah che aveva fallito poco prima, ma stavolta centra la porta e batte Szczesny, che fino a lì e anche dopo aveva fatto miracoli.

La Juve reagisce  poco dopo: Morata, fin lì incapace di giocare un buon pallone o anche solo di non farselo portare via, riceve l'assist di Locatelli in area, brucia Mendy sull'uscita con un pallonetto che sta per entrare in porta ma viene prodigiosamente salvato da Thiago Silva in acrobazia, anche a costo di farsi male contro i cartelloni pubblicitari.

Poi la Juve torna a difendersi con qualche affanno e senza riuscire a ripartire, se non negli ultimi secondi del primo tempo, ma comunque finisce al 47' senza un tiro in porta. 

Cronaca secondo tempo

Dopo l'intervallo, i bianconeri tornano in campo distratti e deconcentrati, perdendo un pallone dopo l'altro come a inizio stagione. E anche qui il 2-0 è logica conseguenza: cross dalla sinistra, deLigt rinvia male, Alex Sandro si dimentica di James che suggella una partita sontuosa con un destro al volo che si insacca sul secondo palo. 

Neanche il tempo di rialzarsi che la Juve riceve il cazzotto del ko: serie di errori della Juve, Loftus Cheek si aggira tranquillo per l'area, la passa a Hudson Odoi che di sinistro fa il 3-0.

A questo punto Allegri prova il tutto per tutto inserendo Kean e Dybala per gli imbarazzanti Morata e Bentancur e Arthur per risparmiare le energie di Locatelli: tutto inutile, se i bianconeri continuano a fare errori banali in ogni fase di gioco.

E così, all'80' Allegri pensa già alla prossima partita di campionato contro l'Atalanta e fa entrare Kulusevski e l'esordiente in prima squadra De Winter. Gli inglesi continuano a correre mentre i bianconeri camminano senza idee, cercando solo di non subire altri gol. 

Anche l'obiettivo minimo vacilla all'86' quando solo Szczesny si oppone al tiro di Ziyech al termine della millesima azione d'attacco del Chelsea innescata da una palla persa dagli avversari, in questo caso da Arthur. E per l'ultima volta, questo atteggiamento dei bianconeri viene punito al 95', quando Kean perde palla, Ziyech la mette in mezzo e Werner firma il 4-0 finale che sa di lezione di calcio da parte dei campioni d'Europa in carica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chelsea-Juventus 4-0: gol di Chalobah, James, Hudson-Odoi, Werner. Disfatta bianconera

TorinoToday è in caricamento