Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Calcio Vallette / Corso Gaetano Scirea, 50

Juventus-Chelsea 1-0: il gol di Chiesa vale tre punti. Bianconeri a gonfie vele in Champions

La sintesi della partita

Il match di Champions League Juventus-Chelsea, seconda giornata del girone H, è terminata con il risultato di 1-0: decisivo il gol di Chiesa al 1' del secondo tempo. La Juve centra così la seconda vittoria in Champions, e lo fa con un altro clean sheet, mentre in Serie A l'ultima partita finita senza subire gol risale a marzo. Nell'altra partita del girone, lo Zenit San Pietroburgo ha ottenuto i primi 3 punti (gli stessi del Chelsea) vincendo 4-0 contro il Malmoe, ultimo e ancora fermo a zero punti.

Segnalati problemi su Prime Video 

Nel corso della partita alcuni utenti hanno segnalato alcuni problemi nel vedere la partita su Amazon Prime Video: immagini scure, o anche tendenti al rosso. Amazon ha parlato di problemi di resa audio e video per alcune telecamere a bordo campo.

A inizio ripresa la situazione è migliorata, i problemi sono stati risolti e sono arrivate anche le scuse in diretta di Sandro Piccinini, ma poco dopo le immagini sono tornate scure e il telecronista ha parlato di problemi con il filtro delle camere. 

Cronaca primo tempo

Allegri stupisce tutti schierando un attacco con Bernardeschi e Chiesa e lasciando Kean in panchina. Ma la mossa ha due significati: non dare punti di riferimento alla difesa inglese e far giocare uomini bravi anche nella fase difensiva e nelle ripartenze.

E infatti nei primi 45' lo schema è quasi sempre lo stesso, con il Chelsea che tiene la palla, la Juve che si chiude in difesa e poi prova a far male in ripartenza.

E in effetti un paio di occasioni così la Juve le crea, ma prima Rabio sbaglia l'ultimo passaggio e poi Chiesa tira da posizione defilata mandando a lato di pochissimo.

Per il resto la Juve soffre e resiste, ma alla fine Lukaku e compagni non riescono a creare particolari occasioni da gol.

Highlights secondo tempo

Undici secondi: tanto basta alla Juventus dal fischio d'inizio del secondo tempo per segnare il gol dell'1-0, con Chiesa che sfrutta alla perfezione l'ultimo passaggio di Bernardeschi e in corsa batte Mendy.

Dopo il vantaggio la Juve si schiaccia un po', con i campioni d'Europa in carica che premono in avanti alla ricerca del pari. Ma l'occasione migliore arriva al 63' a Bernardeschi, che non trova il giusto impatto col pallone appoggiatogli da Cuadrado e spreca tutto, uscendo dal campo poco dopo. 

Il Chelsea non si scompone più di tanto e continua a riversarsi in avanti, anche se il possesso palla si riequilibra un po'. Nel finale però la sofferenza è quasi costante, con i bianconeri tutti chiusi a difesa della propria area. All'83' Lukaku fa paura con la sua incursione in area, ma il suo tiro si perde a lato. 

All'86' Chiellini fa un fallo ingenuo trattenendo l'avversario al limite dell'area, ma è lo stesso Chiellini a sbrogliare la matassa in area sul conseguente calcio di punizione, sul quale interviene il Var per controllare un possibile fallo di mano di Danilo. 

Poco prima del 90' la Juve respira guadagnando un calcio d'angolo, il tentativo di perdere tempo però dura poco e il Chelsea torna all'attacco per i cinque minuti di recupero.

Al 94' brividi per un filtrante diretto a Lukaku lasciato passare da Bonucci, per fortuna arriva Szczesny sul pallone. Poco dopo Chiellini salva in angolo, e l'ultima azione dalla bandierina finisce con l'ultimo brivido per il colpo di testa di Havertz che finisce poco sopra la traversa, chiudendo così la partita e dando ai bianconeri una vittoria tanto sofferta quanto meritata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Chelsea 1-0: il gol di Chiesa vale tre punti. Bianconeri a gonfie vele in Champions

TorinoToday è in caricamento