rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio

Salernitana-Juventus 0-2: i gol di Dybala e Morata valgono una vittoria che non può illudere i tifosi

Gli highlights della partita

La partita tra Salernitana e Juventus, valida per la 15ª giornata di Serie A 2021-22, è terminata con il risultato di 0-2: gol di Dybala al 21', raddoppio di Morata al 70'; al 93' Dybala ha sbagliato un rigore. 

Con questa vittoria la Juventus resta aggrappata all'ultima speranza di contendere un piazzamento di classifica in zona Champions League, ma la scarsa levatura degli avversari dovrebbe comunque far rimanere cauti i tifosi bianconeri. 

Al terzo minuto del primo tempo, i tifosi della Salernitana all'Arechi hanno esposto uno striscione e dedicato un applauso alla memoria di Andrea Fortunato, ex calciatore salernitano della Juventus morto di leucemia nel 1995 a nemmeno 24 anni e ancora nel cuore di tutti i tifosi bianconeri che lo hanno visto con la maglia della Juve.

Sintesi primo tempo

Nei primi 45' la Juve gioca sorprendentemente in modo più che dignitoso. Gioco a due tocchi, difesa alta, diverse occasioni da gol. Forse il merito è del 4-2-3-1 disegnato da Allegri in cui Dybala non ha più, come cinque anni fa, intorno Cuadrado (o almeno non così vicino), Mandzukic e Higuain ma Bernardeschi, Kulusevski e Kean.

O forse è anche grazie a una difesa avversaria che alterna brutti falli al limite dell'area e ampi spazi lasciati alle incursioni di Dybala. Ed è infatti proprio la Joya che al 21', dopo un paio di tentativi andati a vuoto, riceve palla da Locatelli, chiede l'uno-due a Kulusevski e poi dal limite tira un mancino a incrociare che batte Belec per lo 0-1.

A parte un'immediata risposta di Simy, la Juve mantiene il possesso palla e poco dopo segna anche il possibile 2-0, con Chiellini che ribadisce in rete dopo una punizione di Cuadrado terminata sul palo. Ma l'arbitro al Var giudica attiva la posizione di millimetrico fuorigioco di Kean e quindi annulla il gol. 

Cronaca secondo tempo

Nella ripresa la Juve continua a dominare, ma cala di ritmo quel tanto che basta per consentire alla Salernitana improvvise fiammate offensive, e anzi al 57' è solo per pura fortuna (o sfortuna, a seconda dei punti di vista), che il sinistro di Ranieri dopo un cross e due rimpalli fortunosi vada a sbattere contro il palo interno e poi incredibilmente fuori. 

Lo shock comunque scuote i bianconeri, e Allegri inserisce Morata al posto di un non esaltante Kean. Ed è proprio lo spagnolo, reduce dai fischi dello Stadium contro l'Atalanta, che al 70' riceve un assist dalla sinistra di Bernardeschi e lo tocca tra punta e collo quel tanto che basta per farlo andare sotto le gambe di Belec e poi in rete per lo 0-2. In campionato lo spagnolo non segnava dall'1-1 con il Milan del 19 settembre. 

La Salernitana dimostra di meritare l'ultimo posto in classifica e non aggredisce i bianconeri, accettando quasi serenamente la sconfitta e rinunciando ad attaccare quando ancora ci sarebbe tutto il tempo per raddrizzarla. La Juve invece non si accontenta, soprattutto Dybala e Morata che cercano la doppietta personale. 

All'ultimo secondo di recupero Gyomberg atterra Morata in area e il rigore è inevitabile. Dybala dovrebbe uscire per far esordire il 2003 argentino Soulè dall'Under 23 (ma già convocato nella nazionale argentina), ma Dybala resta in campo e fa uscire Kulusevski, tira il rigore e la manda in tribuna...

Un erroraccio che sembra quasi un segnale dagli dei del calcio, a significare che anche dopo una prestazione e una vittoria così è impossibile per la Juve non dire addio allo scudetto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana-Juventus 0-2: i gol di Dybala e Morata valgono una vittoria che non può illudere i tifosi

TorinoToday è in caricamento