Lo stretching: l’attività fisica (ideale) per rimanere giovani ed elastici

Scopriamone i benefici

immagine di repertorio

Una pratica sportiva che permette al nostro corpo di mantenersi giovane ed elastico. E' lo stretching (letteralmente allungamento), l'attività fisica capace, grazie ad una serie di esercizi finalizzati al miglioramento muscolare, di farci ringiovanire nei movimenti. Anche se è stato importato da Oltreoceano (quando arrivò anche l'aerobica), possiamo parlare già di stretching pensando al più naturale dei movimenti, quello che facciamo ogni mattina, questo stiracchiamo i nostri muscoli non appena svegli. In maniera un po’ semplificata possiamo dire che lo stretching parte da quel concetto e da questo si evolve per perfezionare la nostra muscolatura. E lo fa da ben prima del recente boom a livello sportivo. Anche lo yoga e altre discipline orientali, infatti, utilizzavano movimenti che ora rientrerebbero nell’ampio mondo dello stretching. 

Stretching: che cos’è e le varie tipologie

Lo stretching è un’attività sportiva finalizzata al miglioramento muscolare, molto importante anche per chi svolge assiduamente sport. Proprio per questo bisogna praticare gli esercizi nel modo più corretto e più sicuro possibile.
Lo stretching coinvolge:

  • i muscoli;
  • i tendini;
  • le ossa;
  • le articolazioni.

A seconda dei movimenti, è possibile definire diverse tipologie di stretching, ma non tutte sono sicure, tra queste alcune sono:

  • lo stretching dinamico: è una tecnica che prevede l'oscillazione degli arti o il busto in maniera lenta e controllata;
  • lo stretching statico passivo: è una tecnica dove bisogna assumere una posizione ben precisa e mantenerla rilassando il muscolo interessato per un certo tempo, in genere dai 20 ai 30 secondi, e con l'aiuto di una seconda persona;
  • lo stretching statico attivo: è una tecnica uguale alla precedente, in questo caso, però, viene svolta senza l'aiuto di un partner.

Lo stretching: tutti i benefici

Fare stretching ha moltissimi benefici per il nostro organismo e per il nostro benessere. Vediamo i principali:

  • riduce la tensione muscolare;
  • migliorare la coordinazione;
  • migliora la propriocezione;
  • previene traumi muscolari e tendinei;
  • migliora l'escursione articolare.

In generale, lo stretching può essere praticato sia prima che dopo l’attività sportiva. L'importante è praticarlo nella maniera corretta.

Fare stretching in maniera corretta: alcuni consigli utili

Vediamo alcuni consigli per evitare possibili stiramenti e fare stretching nel modo più corretto possibile:

  •  assumere lentamente la posizione;
  •  inspirare prima ed espirare durante il movimento;
  •  mantenere la posizione raggiunta per qualche secondo.

Ricordatevi di mantenere la posizione raggiunta per qualche secondo, senza arrivare all'allungamento estremo del muscolo interessato. Soltanto quando il muscolo si abituerà alla posizione assunta, potrete allungarlo al massimo. Tuttavia non dovrete farlo mai per troppo tempo e non dovrete mai arrivare alla soglia del dolore.

Postural stretching: alcuni indirizzi e riferimenti utili

First Evolution
Via Nole, 49, A
011 771 5198

Al Centro del Movimento S.S.D.R.L
Corso Peschiera, 321
011 1977 6756

Sport Town
Via Nizza, 262
011 536 0862
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio a Torino Barriera di Milano: uomo ammazza la moglie con otto colpi di pistola

  • Chiusa la Torteria 'disobbediente' di Chivasso: la reazione della titolare

  • Giro d'Italia 2021 a Torino e in provincia, le tappe e il percorso: orari e strade coinvolte

  • Incidente in tangenziale a Rivoli: ambulanza sbanda e finisce contro il guardrail, morto ragazzo

  • Case da sogno: un bellissimo castello neogotico in vendita a un’ora da Torino

  • Sciopero di 4 ore del trasporto pubblico locale: le modalità e le fasce di garanzia del servizio GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento