rotate-mobile
Politica Madonna di Campagna / Corso Grosseto

Cantiere di corso Grosseto, per i commercianti calo degli affari del 30%

Confesercenti chiede sgravi fiscali al Comune

Cali di fatturato fino al 30%. E' già di questa entità il danno che lamentano i commercianti della zona di corso Grosseto, a poche settimane dall'apertura dei cantieri che riguardano l'abbattimento del cavalcavia e la realizzazione del collegamento Torino-Ceres. Per questo motivo Confesercenti chiede al Comune, sgravi fiscali per chi ha un'attività commerciale su quest'area.   

"Questa situazione - spiega il presidente Giancarlo Banchieri - rischia di compromettere la continuità di molte attività, che già patiscono le difficoltà dovute alla crisi economica". Con l'inizio dei lavori, la prima settimana di ottobre, le modifiche alla viabilità, la mancanza di parcheggi e le code di veicoli che si creano soprattutto nelle ore di punta, il quadro per i commercianti non è certo roseo e gli affari stanno già crollando. 

"In questi casi - continua il presidente di Confesercenti - si prevede, il primo anno, uno sgravio del 100% della Tari (tassa rifiuti), della Cosap (suolo pubblico) e della tassa sulle insegne. Dunque chiediamo al Comune non solo di dare corso allo sgravio, ma anche di impegnarsi affinché esso sia applicato velocemente. Ovviamente la cancellazione di queste imposte compensa solo in parte la diminuzione degli affari, ma rappresenta comunque un sollievo di non poco conto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere di corso Grosseto, per i commercianti calo degli affari del 30%

TorinoToday è in caricamento