Modifiche alla viabilità, il cantiere di corso Grosseto entra nel vivo

Da lunedì 9

Immagine di repertorio

Il progetto di abbattimento del cavalcavia di corso Grosseto, e di realizzazione del collegamento ferroviario della linea Torino Ceres, entra nel vivo.

Si parte con il cantiere

Lunedì 9 ottobre, con la modifica delle banchine spartitraffico, partiranno i lavori preliminari. Un intervento necessario per consentire il futuro spostamento delle carreggiate, in seguito all'apertura dell'area di cantiere per la demolizione delle strutture durante la realizzazione del collegamento Torino-Ceres. 

L'operazione non necessiterà di modifiche alla viabilità con l’unica eccezione di via Stradella, dove, come già avvenuto nello scorso mese di luglio, i veicoli non potranno percorrere il tratto tra i corsi Grosseto e Potenza e saranno obbligati a una deviazione.

I divieti e le richieste

Il divieto di transito sarà segnalato con apposita cartellonistica e con segnaletica di indirizzamento a partire dall’intersezione della via con il Passante Ferroviario. I veicoli che percorrono via Stradella, diretti oltre il nodo di corso Grosseto, potranno utilizzare le vie Casteldelfino o Lucento. Un tavolo di monitoraggio del cantiere del cavalcavia di corso Grosseto è, invece, la richiesta dei commercianti già pervenuta a Palazzo Civico. Considerando che i lavori dureranno circa mille giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

  • Arriva il decreto per Natale e le festività: spostamenti tra regioni e rientri a casa. Cosa si può fare

Torna su
TorinoToday è in caricamento