Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano e Torino si alleano per riaprire cinema e musei: la proposta di Appendino e Sala

La sindaca ha anche detto che dobbiamo imparare a convivere con questa situazione

 

Torino e Milano insieme per presentare al Governo una proposta per la riapertura graduale di cinema e musei. Le due città stanno lavorando spalla a spalla per studiare misure che possano essere utili per risollevare un settore, quello della cultura, che è stato ampiamente penalizzato dal coronavirus. 

"Con il sindaco Sala ci sentiamo spesso", ha commentato la sindaca, "Ad esempio sulla gradualità della riapertura dei cinema e dei musei stiamo lavorando insieme per fare delle proposte congiunte. Magari lavorare su contingentare l'accesso delle persone ai musei, ma tenerli aperti. Per i cinema, magari ragionare su sale dove c'è meno assembramento di altre. Son ragionamenti che stiamo facendo insieme a Milano e anche alle altre regioni. Richieste che discuteremo con il Governo". 

Un modo per andare incontro alle richieste degli enti culturali che oggi - venerdì 28 febbraio - si sono presentati in Prefettura e hanno presentato le proprie istanze e anche per tornare alla normalità delle cose: "Sono convinta che Torino ripartirà come sempre ha fatto nei momenti difficili e stiamo tornando gradualmente alla normalità", a dirlo è la sindaca di Torino, Chiara Appendino.

Sindaca che però ha anche ammesso che dobbiamo abituarci a convivere con questa situazione: "È una situazione che perdurerà e quindi quando dico che dobbiamo imparare a conviverci significa che dobbiamo imparare a non metterci noi delle barriere ulteriori a quelle fisiche che esistono per via dell'ordinanza. Faccio un esempio: non possiamo andare al cinema perché è chiuso, ma nessuno ci impedisce di andare a prendere un aperitivo", ha continuato Appendino.

"Io stessa non sono solita a fare colazione, pranzo e cena fuori, ma sono la prima che, per dare un segnale di aiuto alle nostre categorie che stanno patendo tantissimo, lo sta facendo. Abbiamo bisogno di ritorno alla normalità, non significa che sarà tutto come prima; significa che dobbiamo imparare a convivere con questa situazione", ha concluso la sindaca. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento