Coronavirus, Lazio nel caos: le conseguenze possibili per Toro e Juve

Granata e bianconeri attendono le decisioni di Figc e Lega Calcio

Foto Ansa

Il "caso Lazio" scuote il calcio italiano, ed entrambe le squadre torinesi osservano a debita distanza una vicenda che potrebbe avere molte conseguenze dirette sia per la Juventus, sia soprattutto per il Toro. 

I fatti sono questi: la Lazio come il Toro non comunica i nomi dei calciatori positivi ai test del tampone a cui sono sottoposti regolarmente i tesserati delle squadre professionistiche, ma in ogni caso già due settimane fa il portiere Strakosha non era stato convocato per la partita col Bologna. Nella partita di Europa League contro il Bruges del 28 ottobre, invece, oltre al portiere erano assenti anche Lucas Leiva e Ciro Immobile, trovati positivi ai controlli UEFA.

L'1 novembre, però, tutti e tre sono tornati a disposizione di Simone Inzaghi, pur senza partire titolari. Strakosha è rimasto in panchina per tutta la partita, sostituito da Reina, ma Leiva e Immobile sono entrati a partita iniziata, e Immobile ha anche segnato il gol del 3-3 su rigore portando avanti la rimonta conclusa nel finale da Caicedo per il rocambolesco 3-4 definitivo

E arriviamo al 4 novembre, quando di nuovo i tre giocatori laziali sono stati fermati dai controlli del laboratorio Synlab che lavora per la UEFA: non convocati, e polemica della Lazio contro il sistema calcio europeo per i controlli.

Un alternarsi di positività e negatività che ha comunque allarmato la Lazio, tanto che il laboratorio di Avellino presso il quale la società di Lotito fa esaminare i tamponi ha consigliato di rivolgersi a un altro laboratorio per un terzo parere. La scelta è caduta sul Campus Biomedico di Roma, che oggi ha confermato la positività dei tre calciatori.

A questo punto il dubbio, se non la certezza, è che la negatività riscontrata dai calciatori prima della partita contro il Toro fosse un risultato errato dei test. Ma a causa di quell'errore tre giocatori positivi hanno rischiato di contagiarne altri, e Immobile è stato anche decisivo nella vittoria dei suoi. 

Aggiornamento 7 novembre: giocatori di nuovo negativi, ma l'Asl accusa la Lazio

Nella serata di sabato 6 novembre sono arrivati i risultati degli ultimi test effettuati nel laboratorio di Avellino. Anche questa volta, i tamponi risultano tutti negativi, compresi quelli dei tre calciatori sopra citati. Immobile e i compagni sono quindi convocati per la sfida contro la Juve.

Nel frattempo, però, secondo la Gazzetta dello Sport l'Asl Roma 1 non è mai stata informata dei casi di positività della Lazio, non potendo quindi disporre il tracciamento dei contatti. Una posizione che, se confermata, aggraverebbe ulteriormente la posizione della società biancoceleste. 

Aggiornamento pomeriggio 7 novembre: Strakosha, Immobile e Leiva in isolamento. Conseguenze per Toro e Juve

In una situazione che si fa sempre più assurda con il passare delle ore, sembra che Thomas Strakosha, Lucas Leiva e Ciro Immobile abbiano lasciato il ritiro di Formello per andare in isolamento domiciliare: questa dovrebbe essere la conferma della positività dei tre giocatori, che quindi di nuovo uscirebbero dall'elenco dei giocatori convocabili per Lazio-Juve.

Tuttavia, bisogna considerare che essendo rimasti insieme al resto del gruppo fino a poco fa, potrebbero aver contagiato altri compagni di squadra, cosa che di fatto rischierebbe di portare all'annullamento - o al rinvio - della partita di domani contro i bianconeri. Si attendono ulteriori sviluppi.

Per quanto riguarda la partita giocata col Toro, invece, il regolamento pare escludere la vittoria a tavolino per i granata, essendo previste come sanzioni solo la penalizzione in punti o la retrocessione della Lazio, ma non la sconfitta a tavolino. 

Le incredibili parole di Lotito su Cairo e sui... batteri genitali

Una vicenda che ha del surreale, con Lotito che continua a prendersela con i test della UEFA e che ha rilasciato alcune dichiarazioni sorprendenti: "Ce stanno a fa' il gioco delle tre carte. Che vuol dire positivo? Positivo vuol dire contagioso, no? Anche nella vagina delle donne ci sono i batteri. Ma mica tutti sono patogeni".

Il presidente della Lazio ha poi rivolto parole di scherno a Urbano Cairo, che tra l'altro proprio ieri ha lasciato l'ospedale di Milano dove era ricoverato proprio per Covid. In merito all'esposto presentato dal Toro alla Procura Federale, Lotito ha detto: "Lui mi odia a morte dopo che ha perso con me, i suoi giornali mi attaccano per questo. Ma perde sempre, è l'ultimo in classifica".

Le conseguenze possibili per Lazio-Juve: rinvio o vittoria a tavolino?

Domenica 8 novembre alle ore 12.30 è in calendario Lazio-Juve (diretta DAZN): i tre giocatori positivi non potranno quasi sicuramente scendere in campo, ma l'ipotesi del rinvio è almeno per il momento remota, salvo decisioni della Lega Serie A che fermi tutta la squadra per condotta antisportiva: in questo caso la Juve otterrebbe un'altra vittoria a tavolino, dopo quella col Napoli su cui nei prossimi giorni è attesa la decisione in merito al ricorso del Napoli.

Le conseguenze per Lazio-Torino: vittoria a tavolino e retrocessione?

Decisamente più probabile sembra al momento una decisione sulla partita della scorsa settimana. La positività riscontrata più volte prima e dopo quel match fa pensare a un errore dei risultati del tampone negativo che ha permesso ai tre di scendere in campo domenica scorsa contro Belotti e compagni.

Circolano ipotesi sul fatto che i test Uefa rilevino anche un grado di "bassa positività" sfuggito ai test effettuati ad Avellino, ma in ogni caso è molto probabile che la Lazio possa essere punita almeno con la sconfitta a tavolino di Toro-Lazio e un punto di penalizzazione.

Se poi si provasse una condotta illecita da parte della Lazio per pilotare i risultati dei test, eventualità al momento non dimostrabile, le conseguenze potrebbero essere ben più gravi, con vari punti di penalizzazione e persino la retrocessione in B della Lazio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento