rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Calcio

Champions League, Villarreal-Juventus 1-1: non basta Vlahovic, in rete dopo soli 32 secondi dal fischio d'inizio

Gli highlits della sfida valida per l'andata degli ottavi di finale

La sfida d'andata fra Villarreal e Juventus, valida per gli ottavi di finale di Champions League, finisce 1-1: rete di Vlahovic dopo soli 32 secondi e pareggio, nella ripresa di Parejo. 

Sintesi primo tempo

Allegri opta per un 3-5-2 con Szczesny tra i pali; difesa a tre con Danilo, De Ligt e Alex Sandro; in mezzo il quintetto composto da McKennie, Locatelli e Rabiot e Cuadrado e De Sciglio come esterni. Davanti Vlahovic assieme a Morata.

Neanche il tempo di mettere la palla al centro e far passare il primo giro d'orologio e la Juve passa in vantaggio: 32 i secondi che servono a Dusan Vlahovic per segnare. Danilo ruba palla a metà campo e lancia in profondità l'attaccante serbo che, in contropiede, stoppa di petto, supera l'ex Napoli Raul Albiol, assieme a Pau Torres, e tira. E per Rulli non c'è nulla fare: 0-1.

Il suo gol è il secondo più veloce della storia della Champions e, allo stesso tempo, è il secondo giocatore bianconero a segnare al debutto nella competizione internazionale più importante. Il primo? Un certo Alessandro Del Piero.

Il Villarreal ha la grande occasione per pareggiare al 13' ma, su errore di Danilo, Lo Celso coglie il palo a Szczesny ormai battuto.

Tre minuti dopo e Chukwueze crossa in area per Danjuma, ma il suo colpo di tacco trova un attento Szczesny, che la para d'istinto.

Il resto del primo tempo non porta ad altre azioni degne di tale nome.

Cronaca secondo tempo

La ripresa inizia subito con un cambio per i bianconeri: esce Alex Sandro ed entra Leonardo Bonucci. La Juve prova a ripetere quanto successo nel primo tempo, provando a raddoppiare dopo pochi minuti. Ma al 47', Morata riceve una palla "al bacio" di McKennie e calcia di prima intenzione: la palla finisce di poco a lato, facendo la barba al palo.

E quando la Juve era in totale controllo, come nel derby, ecco arrivare il gol del Villarreal con Parejo al 67': dormita colossale della difesa bianconera che lascia totalmente solo il calciatore del "sottomarino giallo" che ha ricevuto palla dalla sinistra. Nè De Sciglio, né Rabiot né De Ligt pensano a lui che non ha difficoltà a superare Szczesny: 1-1.

Al 71' altro cambio per Allegri: entra Arthur al posto di Locatelli, per dare più brio al centrocampo. McKennie si infortunia dopo un brutto intervento ai suoi danni: al suo posto entra Zakaria, che debutta così in Champions con la maglia bianconera.

All'85' Vlahovic si rende pericolosissimo. Morata gli passa la palla nonostante sia marcato. Ma l'ex viola si gira e, di sinistro, prova a superare Rulli, ma l'estremo difensore "giallo" riesce a deviare d'istinto, evitando il raddoppio.

All'87' De Sciglio esce per crampi: al suo posto Luca Pellegrini.

Nei quattro minuti di recupero la Juve va in sofferenza ma non accade più nulla: e la qualificazione si deciderà al ritorno. Dove non ci sarà più la regola del "gol in trasferta": per passare la Juventus dovrà vincere. In caso di parità, tempi supplementari e, nel caso persistesse la stessa, calci di rigore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, Villarreal-Juventus 1-1: non basta Vlahovic, in rete dopo soli 32 secondi dal fischio d'inizio

TorinoToday è in caricamento