Domenica, 21 Luglio 2024
Calcio Vallette / Corso Gaetano Scirea, 50

Juventus-Sampdoria 4-1: il poker dei bianconeri vale i quarti di Coppa Italia. E Dybala segna ed esulta

In gol anche Cuadrado, Rugani, Morata su rigore e il doriano Conti

Goleada Juventus nell'ottavo di Coppa Italia contro la Sampdoria: 4-1 il risultato finale grazie alle reti di Cuadrado al 25', Rugani al 52', Conti al 63', Dybala al 67' e Morata su rigore al 77'.

Sintesi primo tempo

Il duo Allegri-Landucci - il primo in tribuna per squalifica, il secondo in panchina, hanno fatto molta pretattica. La formazione, infatti, è fatta pressochè da titolari. Un 4-4-2 con Perin in porta; De Sciglio, Danilo, Rugani e Alex Sandro in difesa; in mezzo Cuadrado, Arthur, Locatelli e Rabiot; davanti Kulusevski e Morata.

La Juve entra in campo per voler vincere e risolvere la partita già nel primo tempo. E dopo alcune occasioni capitate a Cuadrado, è lo stesso colombiano a trovare il guizzo vincente. È il 25' quando i bianconeri fruiscono di una punizione dal limite per un fallo fischiato ai danni di Morata. La calcia Cuadrado e la palla, complice la barriera doriana e il loro numero uno, Falcone, finisce in rete: 1-0.

Il raddoppio sarebbe arrivato un minuto dopo, con Morata ma il gol viene annullato dopo il consulto var per un fallo di Rabiot ad inizio azione. 

A cavallo del 40', per due volte Arthur prova la conclusione, senza però creare problemi a Falcone. 

Cronaca secondo tempo

Il dominio bianconero nel secondo tempo porta i frutti sperati. Al 52' è Rugani, di testa, sugli sviluppi di un corner, a insaccare il 2-0 su assist di Arthur. Al 63' la Sampdoria accorcia le distanze con Conti al primo tiro in porta: diagonale vincente e Perin battuto per il momentaneo 2-1.

La Juve non ci sta e cambia al 62' Danilo e Kulusevski per Chiellini e Dybala. E cinque minuti dopo proprio Dybala, su assist di Locatelli, trova lo spiraglio giusto e sigla il punto del 3-1. Ma soprattutto esulta e chiede a tutto lo stadio di alzarsi in piedi, cosa che accade puntuale. 

I bianconeri optano per altri due cambi: al 73' entrano Aké e Bentancur al posto di Arthur e Cuadrado. Ed è il giovane Aké, tre minuti dopo, a conquistarsi un rigore per fallo di Augello. 

Dybala lascia a Morata l'opportunità del 4-1 che puntualmente arriva con un tiro che si insacca all'angolo sinistro. È il 77'.

Un minuto dopo, Morata lascia il posto a Kaio Jorge. 

Le emozioni finiscono qui. E ora i bianconeri attendono di sapere chi, fra Sassuolo e Cagliari, sarà il prossimo avversario in Coppa Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Sampdoria 4-1: il poker dei bianconeri vale i quarti di Coppa Italia. E Dybala segna ed esulta
TorinoToday è in caricamento