Turismo e montagna, l'assessore Rosso: "Spostiamo le vacanze di Pasqua a Carnevale"

Per permettere alle famiglie di andare a sciare e per sostenere il settore alberghiero

La stagione sciistica è alle porte e la Regione Piemonte garantisce il suo sostegno alla realtà turistica e sportiva delle nostre montagne. Tra le azioni previste per dare una mano al settore, la richiesta di sospendere le lezioni scolastiche nella settimana di Carnevale e la programmazione dell'erogazione di contribuiti per la produzione della neve e la sicurezza ogni cinque o sei anni. E' necessario infatti che le imprese sappiano di poter contare sui contribuiti per un congruo numero di anni, mettendosi così nelle condizioni di poter pianificare investimenti anche significativi sulle proprie strutture. 

Vacanze a Carnevale

A proposito delle vacanze di Carnevale, già molto è stato fatto in questo senso ma si farà in modo che la frequenza a scuola, oggi sospesa fino al mercoledì, diventi facoltativa fino al venerdì, con la sospensione della didattica, delle verifiche e delle interrogazioni e magari con l'istituzione di corsi utili e alternativi per chi resta. Questo per dare alle famiglie la possibilità di portare i bambini a sciare e sostenere il comparto turistico e invernale. 

Iniziativa rafforzata ulteriormente dall'accordo con la Regione Liguria: un calendario unico per dare una mano al turismo di entrambe le regioni. Una revisione della regolamentazione che riguarda la montagna doverosa, visto che la presenza turistica sull'arco alpino olimpico si sta rafforzando, e assolutamente in linea con le azioni del governo di centrosinistra che ha preceduto quello di Cirio. 

Un'idea quella della settimana bianca a Carnevale che la Regione sostiene anche a costo di una rivoluzione nel calendario scolastico, così come ha suggerito l'assessore alla Semplificazione, Roberto Rosso: "Proprio perchè ci chiamiamo Piemonte e non 'Piemare', le vacanze di Pasqua dovrebbero essere spostate a Carnevale".

Investire nella montagna

"Il turismo è un settore in forte espansione sui cui è importante investire - ha detto il presidente della Regione Piemonte a margine della presentazione della stagione della Vialattea -. Al mio predecessore Sergio Chiamparino devo riconoscere una certa sensibilità in questo senso: investimenti importanti a sostegno dell'impiantistica invernale che non erano né scontati né ovvi e che noi abbiamo intenzione di mantenere. Il turismo dà futuro, porta ricchezza, crea posti di lavoro e popola le montagne". 

Presenti alla presentazione della stagione invernale della Vialattea anche gli assessori regionali Vittoria Poggio, Roberto Rosso e Andrea Tronzano, che hanno ribadito il sostegno della Regione a questa importante realtà turistica e sportiva.

I grandi eventi 

E gli sport invernali sono un volano fondamentale per attrarre turismo, così come i grandi eventi. Quest'anno per esempio, il ritorno della Coppa del Mondo di sci alpino femminile a Sestriere lascia presagire un "pienone" nelle strutture ricettive e sulle piste, esattamente com'era successo nel 2016. E l'assessore al Bilancio Andrea Tronzano ha confermato che la Regione finanzierà l'evento con un contributo di circa 450 mila euro, simile a quello dell'edizione 2016. Grandi appuntamenti di sport che portano benefici non solo alle grandi stazioni sciistiche ma anche a quelle più piccole. Il Piemonte ha oltre 50 stazioni sciistiche e se c'è un'eccellenza, ne givano anche quelle più "di prossimità".

"L'eccellenza fa bene a tutto il sistema - ha aggiunto il governatore Alberto Cirio - . Se Sestriere funziona, ha vantaggi anche Crissolo: è nelle stazioni sciistiche più piccole, dove magari ci sono solo due o tre impianti, che i nostri ragazzi spesso imparano a sciare per poi spostarsi nelle più grandi località". E Sestriere si è già messa in lizza per ospitare uno dei prossimi Mondiali di sci alpino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento