menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Fratelli d'Italia: "Appendino sospenda la Ztl in centro"

Montaruli: "Bisogna dare una mano al commercio in questo momento di emergenza"

Per la città è un momento difficile. Non solo musei, cinema e teatri, in ottemperanza al decreto ministeriale, hanno dovuto chiudere per l'emergenza sanitaria, ma anche ristoranti, bar e negozi - pur potendo proseguire nell'attività - in questo periodo stanno lavorando meno. L'effetto Coronavirus si fa sentire e Fratelli d'Italia chiede ad alta voce che la Ztl centrale venga sospesa "fino alla fine dell'emergenza". 

"Il calo delle vendite nei negozi del centro è stato notevole - sottolinea la parlamentare Augusta Montaruli -, un dato collegato anche alla diffidenza dei cittadini nel prendere i mezzi pubblici in questi giorni di paura contagio. Non si può avere un centro città off-limits per le auto e sperare che i commercianti non ne risentano. Già siamo difronte ad un emergenza senza precedenti, danneggiare immotivatamente un settore strategico mi pare assurdo". 

In questo periodo, secondo i dati, a resistere sono le farmacie e i centri commerciali che registrano addirittura numeri in aumento (+20%). A risentire dell'emergenza sanitaria, i negozi ( abbigliamento e accessori -40%) e i locali della città che hanno visto ridurre gli incassi del 30%. 

"Per questo - prosegue - chiediamo al sindaco Appendino di sospendere in via emergenziale la Ztl centrale, incentivando l'utilizzo dell'auto privata per recarsi a fare acquisti. Allo smog e alle necessità del Comune di Torino di "far cassa" penseremo in un secondo momento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento