menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassa integrazione: in Piemonte aumento del 97,7% su agosto

Torino è la seconda provincia più cassaintegrata d’Italia

In Piemonte, ad agosto, la cassa integrazione è aumentata del 97,7% rispetto al mese precedente. La richiesta è stata di 2.023.253 ore: - 5,1% ordinaria, +286,4% straordinaria, 0% deroga. Si tratta del maggior incremento tra le regioni italiane sebbene nei primi otto mesi dell’anno, ci sia stata una diminuzione del 23% confronto allo stesso periodo del 2017. Dati - forniti dal Servizio politiche attive e passive del lavoro della UIL Nazionale - tuttavia inferiori rispetto alla media nazionale: in Italia sono state infatti autorizzate 150.719.406 ore, con una riduzione del 38,3%. E Torino in particolare ha un triste record: con 10.397.521 ore, è la 2ª provincia più cassaintegrata d’Italia dopo Roma, mentre il Piemonte è al 2° posto tra le regioni, preceduto solo dalla Lombardia.

“Per quanto, da sempre, i dati del mese di agosto devono essere considerati con cautela - ha commentato Gianni Cortese, segretario regionale della UIL -, l’impennata di ore registrata in Piemonte, in particolare per la cassa integrazione straordinaria, desta preoccupazione, perché testimonia la persistenza di difficoltà in un discreto numero di imprese. Se a ciò aggiungiamo l’imminente esaurimento degli ammortizzatori per altre imprese, il quadro non è propriamente confortante”. 

Da non sottovalutare inoltre, la crescita delle domande di disoccupazione (Naspi) che, nei primi 7 mesi dell’anno, ha superato il milione. A luglio in particolare, si è registrato un raddoppio di richieste rispetto al mese precedente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento