menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Francesco Furchì lascia l'ospedale dopo quattro mesi e torna in carcere

Era ricoverato nello speciale reparto delle Molinette dallo scorso marzo. Le sue condizioni erano peggiorate in seguito allo sciopero della fame e della sete con cui voleva dimostrare la sua innocenza sull'omicidio di Alberto Musy

Francesco Furchì lascia l'ospedale e torna in carcere. L'imputato del processo per la morte dell'ex consigliere comunale Alberto Musy, accusato di omicidio volontario, era ricoverato da oltre quattro mesi nel reparto dedicato ai detenuti all'interno dell'ospedale Molinette di Torino.

Ad inizio marzo Furchì aveva iniziato ad avere problemi di salute. In particolare le sue condizioni erano peggiorate sensibilmente a qualche settimana dall'inizio dello sciopero della fame e della sete, con cui voleva dimostrare la sua innocenza.

E' stato dimesso su sua richiesta ed è tornato in cella nel carcere "Lorusso e Cutugno". Ci resterà fino al prossimo settembre quando riprenderà il processo nelle aule del Palazzo di Giustizia. Intanto i suoi legali hanno chiesto e ottenuto l'acquisizione delle cartelle cliniche di Furchì in modo tale da poter valutare un'eventuale detenzione alternativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento