Cronaca

Parla la ex moglie di Furchì: "Mi nascose 21 mila euro di debiti"

"Mio marito mi nascose 21.000 euro di debiti e cartelle esattoriali non pagate accumulati nel corso di una decina di anni. Me ne sono accorta nell'ultimo anno e mezzo"

Avrebbe nascosto 21 mila euro alla ex moglie Francesco Furchì, l'accusato numero uno per l'aggressione al consigliere comunale Alberto Musy. A rivelarlo è la stessa donna, Angelina De Mori, durante il processo che mette Furchì al centro di un'altra inchiesta giudiziaria.

"Mio marito mi nascose 21.000 euro di debiti e cartelle esattoriali non pagate accumulati nel corso di una decina di anni - ha detto l'ex moglie -. Me ne sono accorta nell'ultimo anno e mezzo". I due sono stati sposati da 1897 al 2012. Poi la separazione "a causa dei continui maltrattamenti e insulti a me e alle mie figlie".

"All'inizio - ha aggiunto la donna - ho ricevuto una lettera dell'avvocato di una compagnia telefonica che lamentava cinque mesi di arretrati, dopodiché il telefono è stato staccato. Poi ho scoperto un'ingente mole di cartelle esattoriali di Equitalia, che erano formalmente intestate a me perché lui intestava tutto a me e, purtroppo, eravamo in comunione dei beni".

"Infine - ha ancora detto la signora - ho scoperto di avere tre fermi amministrativi dell'auto e che erano quattro anni che giravo senza essere in regola a causa di multe e altri illeciti. Le notifiche non erano state mai ritirate. Ho dovuto farmi prestare 3.500 euro da mia madre per poter tornare a circolare con l'auto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla la ex moglie di Furchì: "Mi nascose 21 mila euro di debiti"

TorinoToday è in caricamento