menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furchì si professa innocente e chiede di proseguire le indagini

Il presunto aggressore di Alberto Musy è stato convocato dai giudici e si è detto ancora una volta non colpevole. L'accusa di reato è passata da tentato omicidio a omicidio aggravato

Francesco Furchì questa mattina è tornato davanti ai giudici per l'applicazione del nuovo ordine di custodia cautelare: è passato infatti formalmente dall'accusa di tentato omicidio a quella di omicidio aggravato.

Il presunto aggressore di Alberto Musy, l'ex consigliere comunale dell'Udc deceduto lo scorso ottobre dopo 19 mesi passati in coma, anche oggi si è dichiarato innocente, chiedendo che le indagini non si fermino ma proseguano.

Furchì continua a rimanere in carcere. L'uomo ha iniziato anche lo sciopero della fame.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento