Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Fallimenti, flop e retromarce. Abbiamo visto di tutto": l'elenco dei voltafaccia della sindaca secondo il Pd

 

Dieci punti sui quali lavorare nei prossimi due anni per far ripartire Torino. È questa la direzione nella quale lunedì scorso - il 22 luglio - hanno deciso di muoversi Chiara Appendino e la sua maggioranza dopo una riunione politica che si è tenuta a Palazzo di Città. Una maggioranza che, dopo gli sviluppi degli ultimi giorni sulla questione TAV, è ancora in bilico: "Non bastano i buoni propositi per i prossimi due anni, ma ci sono i tre anni di disastri che ci lasciamo alle spalle" - sostiene Mimmo Carretta, segretario provinciale del Partito Democratico e consigliere comunale. 

Altro che freno a mano tirato, dunque, se Torino starebbe indietreggiando rispetto alle altre città italiane concorrenti sarebbe per colpa delle tante retromarce innescate dalla Giunta di Chiara Appendino, sostiene Carretta, che ha stilato un lungo elenco di tutti gli impegni assunti e disattesi dalla sindaca. 

Per l'esponente del PD quelli che ci siamo lasciati alle spalle sarebbero tre anni disastrosi fatti da fallimenti clamorosi, flop totali, cambi di staff e retromarce sulle proprie posizioni. Centri commerciali, finanziamento dei privati a eventi pubblici, linea 2 della metropolitana, gestione del trasporto pubblico locale "retromarce che hanno condito in modo elegante la campagna elettorale, ma che si sono trasformati in nulla nella gestione della città", chiosa Carretta. 

"I flop mortificano una città. Penso alle Olimpiadi che sono un'opportunità che noi abbiamo preso a calci" - continua Carretta, ma il suo è un lungo elengo al quale si deve aggiungere il Salone dell'Automobile, le grandi mostre e i grandi eventi, le periferie che sono abbandonate: "Appendino non sapeva dove fossero prima le periferie e non lo sa neppure ora". 

"La città ha subito un salasso incredibile. Hanno aumentato le tasse a dismisura, facciamo in modo che le tariffe dei parcheggi aumentino del 300%, hanno aumentato i biglietti dell'autobus. È una città che sta soffrendo. C'è una resa dei conti al loro interno, ma alla città arrivano solo i fumi di un incendio che sta divampando a Palazzo di Città" - ha concluso Carretta. 

Potrebbe Interessarti

  • Donna caricata a forza su un furgone in pieno centro, il momento del sequestro: video

  • Chieri sotto il nubifragio, le immagini del violento Downburst: il video

  • La pizza è buona, ma la corrente è rubata dalla rete pubblica: denunciato il titolare

  • "Sono emozionata, hanno fatto una nuova ciclabile bella e ordinata" e la sindaca condivide il video

Torna su
TorinoToday è in caricamento