Scavi nella casa cercando il corpo di Samira, ma nessun ritrovamento

"Come fanno a trovarla se lei qui non c'è?"

Gli investigatori in via Petrarca a Settimo Torinese

Sono ricominciate nella mattinata di venerdì 22 marzo 2019 e si sono concluse senza alcun esito le operazioni di ricerca del corpo di Samira Sbiaa, la marocchina di 32 anni scomparsa nel nulla 17 anni fa a Settimo Torinese.

I carabinieri sono entrati in azione nella primissima mattinata nel caseggiato di via Petrarca 12, dopo che ieri i cani cerca-cadaveri avevano trovato delle tracce positive all'interno di un box al pianterreno. Si è scavato, anche con l'uso di un escavatore, in uno dei box dove si trovava un'intercapedine, ma non è emerso nulla di significativo e anche i cani alla fine non hanno più fiutato nulla.

Sul posto è arrivata anche la squadra investigazioni scientifiche che ha effettuato il test del luminol nei locali, anche questo senza alcun esito.

Salvatore Caruso, il 68enne marito di Samira, continua a rimanere chiuso in casa da solo. Poco dopo l'ora di pranzo si è rivolto ai giornalisti intorno alle 14.30 affermando: "Come fanno a trovarla se lei qui non c'è?".

L'intero immobile è stato posto sotto sequestro con l'eccezione della cucina, del bagno e della camera da letto. Seguiranno altre attività nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Caruso continuerà a vivere qui.

Settimo Torinese escavatore casa Caruso (2)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada: morta sul colpo

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento