Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bevono petrolio e mangiano carbone: gli ambientalisti tornano davanti al grattacielo Intesa Sanpaolo | VIDEO

Azione di Extinction Rebellion

 

Un flash mob davanti al grattacielo di Intesa Sanpaolo a Torino per protestare contro i finanziamenti che le banche concedono a progetti legati ai combustibili fossili. È quanto avvenuto questa mattina, giovedì 1 aprile. Un presidio organizzato da Extinction Rebellion Torino, al quale hanno partecipato anche associazioni del mondo ambientalista torinese - come i Fridays Foro Future - e del mondo studentesco. 

Durante la performance alcuni attivisti di Extinction Rebellion Torino si sono travestiti da banchieri e hanno mangiato finto carbone e finto petrolio. "Quello che abbiamo fatto rappresenta quello che normalmente i banchieri fanno. Mangiano a nostro discapito, bevono e lasciano a noi la lisca di pesce che rimane a noi persone che siamo le ultime vittime di questa folle corsa a finanziare i combustibili fossili", spiega Paolo Marchetti di Extinction Rebellion Torino. 

"Dal 2015 quando le nazioni dei Paesi occidentali si sono assunti degli impegni attraverso gli accordi di Parigi, le banche non hanno fatto nulla e sono andati contro gli impegni presi. Hanno fatto investimenti nei combustili fossili e finanziamento di progetti che mirano all'espansione e alla ricerca di nuovi giacimenti di petrolio e gas. Siamo di nuovo qua sotto per dire alle persone la verità ovvero che su questa strada si va verso il collasso climatico", ha concluso Paolo Marchetti di Extinction Rebellion Torino. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento