Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Presidente Mattarella celebra l'Europa: "I giovani sono insofferenti ai confini"

 

Europa. È stata questa la parola chiave del discorso che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha pronunciato questa mattina dal palco del Teatro Carignano di Torino in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico 2018/19 dell'università torinese

"Gli studenti della generazione Erasmus sono refrattari a qualunque confine, sono insofferenti sia ai confini di carattere geografico sia culturale" - ha detto il Presidente della Repubblica, che poi ha sottolineato come sia sempre più crescente la percezione di una dimensione globale anche, e soprattutto, tra i giovani che la avvertono in maniera più intensa. 

L'Europa, ha ribadito il Presidente Mattarella, è nata negli anni 50' anche grazie alla spinta di Paesi come l'Italia che hanno percepito la cultura come fattore in grado di accomunare gli Stati del continente. Il Presidente ha infine ribadito: "L'Europa non è uniforme, contiene tante diverse identità, tante tradizioni storiche differenti, tanti stili di vita e costumi diversi, ma tutti accomunati da tratti di fondo di civilità e cultura".

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento