Toro-Atalanta 0-7, sconfitta storica per i granata. Ma Mazzarri resiste

Il video della partita di ieri sera e i precedenti legati alla tragedia di Superga

Foto Ansa

Torino-Atalanta 0-7 è la peggiore sconfitta in oltre 113 anni di storia del club granata. L'umiliazione subita ieri sera dai bergamaschi, guidati dal grugliaschese Gian Piero Gasperini, rappresenta un record negativo del Toro per le partite in casa, ed eguaglia quella che fino a ieri sera era la partita persa con il maggior scarto, risalente al 1950. Limitatamente alle partite casalinghe, lo 0-7 di ieri cancella il precedente primato negativo, risalente anch'esso agli anni '50, quando il Toro attraversava una pesante crisi societaria, che portò il club granata anche a cambiare provvisoriamente nome.

Mazzarri resiste: "Non mollo quando le cose vanno male"

Sullo 0-5, i tifosi hanno iniziato ad abbandonare in massa la curva Maratona, così come altri settori dello stadio. La contestazione a Mazzarri prosegue ormai da mesi, così come quella contro Cairo va avanti da anni, ma ieri è stato probabilmente toccato il punto più basso. 

"Chiediamo scusa a tutti per la pessima prestazione. Adesso tutti in ritiro: dovremo guardarci in faccia per capire cosa è successo e ripartire" ha detto capitan Belotti, comunicando la scelta della squadra di andare in ritiro. "Non sono il tipo che se ne va quando le cose vanno male, non l'ho mai fatto" ha commentato invece Walter Mazzarri, il cui esonero è a questo punto invocato dalla maggior parte dei sostenitori granata. Nelle prossime ore ci potranno essere sorprese, ma al momento pare quindi che non ci saranno esoneri né dimissioni dell'allenatore.

I precedenti record negativi e il "Talmone Torino"

Era il 26 febbraio 1950, a San Siro andava in scena Milan-Torino. I rossoneri, trascinati dal trio "Gre-No-Li" (Gren, Nordhal e Liedholm) che appena tre settimane prima avevano umiliato la Juve con un 1-7 che non impedì comunque ai bianconeri di vincere lo scudetto, avevano di fronte una squadra in un certo senso raffazzonata: non era passato neanche un anno dalla Tragedia di Superga che aveva drammaticamente interrotto l'epopea del Grande Torino, e il presidente Ferruccio Novo aveva dovuto ricreare una squadra da zero. Così, quel Milan-Toro del febbraio 1950 finì 7-0: fino a ieri sera, la più pesante sconfitta mai subita dal Toro, quasi eguagliata il 6 ottobre 2002 in un altro Milan-Toro, finito 6-0.

Per quanto riguarda le partite giocate in casa, invece, il precedente record negativo del Toro risaliva a qualche anno dopo rispetto al 7-0 subito dal Milan. Esattamente all'11 gennaio 1959, quando al Comunale (dopo l'abbandono del Filadelfia) ci fu la vittoria della Fiorentina per 0-6, ad appena due settimane dallo 0-5 patito invece dall'Inter.

Ma a subire quella sconfitta, tecincamente, non è stato il Torino, bensì il Talmone Torino, e il motivo è sempre legato alla fine del Grande Torino. Il presidente Novo, dopo diversi tentativi di risollevare il club, aveva dato le dimissioni, e la società era passata da tre comitati di emergenza che non erano riusciti nell'impresa. Per trovare risorse economiche utili a dare ossigeno alle casse granata, fu quindi trovato un accordo con la fabbrica di cioccolato Venchi Unica. In base a questo accordo, il Toro cambiò denominazione in "Talmone Torino", con l'accoppiata al brand Talmone sponsor della squadra. 

Ma il campionato 1958-59 fu disastroso. A dieci anni esatti dallo schianto di Superga, il Toro - o meglio il Talmone Torino - arrivò ultimo in classifica, con la peggior difesa del campionato, e retrocesse in Serie B per la prima volta nella sua storia. 

A distanza di 61 anni, ieri il Toro ha quindi aggiornato il suo record negativo in casa, eguagliando quello assoluto risalente a 70 anni fa. E, ironia della sorte, la sconfitta dello Stadio Olimpico Grande Torino è avvenuta il 25 gennaio 2020, il giorno prima di quello che sarebbe stato il 101esimo compleanno di capitan Valentino Mazzola, nato il 26 gennaio 1919. A ricordare il capitano degli Invincinbili anche un post condiviso oggi dalla pagina Facebook del Toro.

Torino-Atalanta 0-7, tabellino e sintesi video della partita

Torino: Sirigu; Izzo, N'Koulou, Djidji; Lukic, Meitè, De Silvestri, Laxalt (65' Millico); Verdi (79' Edera), Berenguer (78' Lyanco); Belotti. Allenatore Walter Mazzarri.

Atalanta: Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; de Roon (57' Pasalic), Freuler, Hateboer, Gosens (82' Muriel); Ilicic (71' Malinovskyj), Zapata, Gomez. Allenatore Gian Piero Gasperini.

RETI: 17' Ilicic, 29' Gosens, 45' rig. Zapata, 53' Ilicic, 54' Ilicic, 86' rig. Muriel, 88' Muriel.

NOTE: ammoniti Izzo, de Roon, Hateboer. Espulsi Lukic e Izzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento