Frittata rognosa (frità rognosa): così brutta, ma così buona

La frittata più tipica del Piemonte: apprezzata dal popolo ma anche dal Re

immagini repertorio

Un antipasto, o un secondo se volete. Pochi ingredienti, niente di sofisticato. Chiamata “Frittata Rognosa” perché esteticamente bruttina, giacché i pezzetti di salame spuntano qua e là dalla superficie dorata della frittata.

Una ricetta della tradizione piemontese, molto semplice, la cui preparazione richiede poco tempo, da cui otterremo una frittata, bruttina, dicevamo, ma tanto, tanto buona.

Come spesso capita proprio i piatti più poveri, basati su “quel poco che c’era”, riescono a sorprenderci, trasmettendoci combinazioni di sapori inaspettati.

Per realizzarla, infatti, oltre alle uova, l’ingrediente fondamentale è un salame fresco, poco stagionato. Un salame crudo, o i salamini “d’la douja” ( salamini morbidi conservati nel grasso di maiale), o il salame cotto tipico piemontese che andrà benissimo. Il risultato è uno spettacolo, squisito!

E poi è proprio bello pensare che era il pasto comune dei nostri nonni.

Dosi: per 4 persone

  • Tempo di preparazione: 15 minuti circa
  • Tempo di cottura: 15 minuti circa
  • Ingredienti:
  •  4 uova
  •  50 grammi di burro
  •  200 grammi di salame cotto
  •  2 cucchiai di grana grattugiato
  •  Sale
  •  Pepe

Preparazione:

  • In una terrina sbattete le uova aggiungendo il formaggio, il sale e il pepe.
  • Tagliate il salame a pezzettini.
  • In una padella scaldate il burro, aggiungendo il salame tostandolo leggermente per qualche minuto.
  • Versate il contenuto della padella nella terrina, riprendendo a sbattere il tutto assieme.
  • Riversate nella padella ancora unta cuocendo appropriatamente la frittata da ambo i lati.

Servire preferibilmente calda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

P.S. : Sembra che questa semplice ricetta, fosse in auge anche a corte. La frittata rognosa, servita da una contadina inconsapevole, ad un Vittorio Emanuele II in incognito, affamato dopo una battuta di caccia, era stata molto apprezzata dal sovrano che l’aveva
indicata fra i suoi piatti preferiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento