menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Thomas Bach, presidente del Cio

Thomas Bach, presidente del Cio

Olimpiadi 2026, tra i sette paesi in corsa c'è anche l'Italia con Torino, Milano e Cortina

E' ciò che emerso dalla riunione del Cio

Dalla riunione del Cio che si è svolta stamattina, martedì 3 aprile, è emerso che sono sette i paesi interessati a ospitare le Olimpiadi Invernale 2026. Se per l'Italia spiccano le possibili candidature di Torino, Milano e Cortina d'Ampezzo, non mancano avversarie temibili quali Calgary (Canada), Graz (Austria), Sapporo (Giappone), Stoccolma (Svezia), Sion (Svizzera) e Erzurum (Turchia). Le candidature ufficiali verranno comunicate dal Cio il prossimo ottobre mentre la scelta della città che ospiterà i Giochi avrà luogo a Milano, a settembre 2019, in occasione della sessione del Cio. 

Questo è il primo gruppo di città che hanno manifestato l'interesse ad accogliere i Giochi, che beneficeranno della riforma introdotta con l'agenda 2020 che garantisce per l'organizzazione dell'evento olimpico, costi ridotti, trasparenza e flessibilità e in cui la "legacy" - la questione dell'eredità e di ciò che sarà dopo le Olimpiadi per il territorio - sarà fondamentale. “Sono lieto di accogliere l'interesse dei comitati olimpici e delle città ad ospitarei Giochi Olimpici Invernali - ha dichiarato Thomas Bach, presidente del Cio - . Il nostro obiettivo non è quello di avere numeri record di candidati ma selezionare, alla fine, la città migliore in grado di accogliere i Giochi Olimpici e gli atleti più forti del mondo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento