Elezioni comunali 2021 Centro / Via Giuseppe Verdi

Elezioni a Torino, gli ex grillini lanciano il candidato sindaco. Carretto: "Scelto per la mia coerenza"

Poi aprono ai delusi dei 5 Stelle

Ha scelto la Cavallerizza per lanciare la sua candidatura a sindaco. Damiano Carretto, l'ex consigliere comunale del Movimento 5 Stelle che ha dato vita al Movimento 4 Ottobre insieme ai consiglieri regionali Francesca Frediano e Giorgio Bertola, lancia così la sfida ambientalista per Torino. E si dice pronto ad accogliere i grillini delusi. 

"La Cavallerizza è un luogo simbolo dei 'beni comuni'", spiega Damiano Carretto, "Abbiamo una visione di città votata alla collettività e non alle privatizzazioni e speculazioni edilizie. Noi ci proponiamo come lista che non svenderà il patrimonio pubblico e naturale. Non costruiremo sui prati, non proporremo zoo e parchi e non la promozione dell'automobile in parchi storici". 

Damiano Carretto lasciò il Movimento 5 Stelle nel novembre del 2020: "Sono stato scelto come candidato sindaco per la coerenza che ho portato avanti, anche scontrandomi con la mia vecchia forza politica perché ritengo che le promesse fatte agli elettori debbano essere mantenute". 

La lista che guiderà si chiamerà 'Torino Verde' e sarà appoggiata anche dai parlamentari di 'Alternativa c'è' che sono i fuoriusciti del Movimento 5 Stelle. "Ci sono forze politiche che sono in palese difficoltà, in crisi di identità e di direzione politica", spiega Carretto riferendosi al Movimento 5 Stelle torinese che al momento non ha ancora scelto il candidato a sindaco per Torino, "Queste forze potrebbero trovare nella mia candidatura una via di uscita per abbandorare le ambiguità a cui sono soggette. Mi riferisco al tentativo di apparentamento con il PD o le liti tra i Verdi e Lo Russo che ambientalista non è". 

Poi la stoccata a chi vuol governare a tutti i costi, anche a dispetto della coerenza: "Mi auguro che qualcuno possa vedere in noi quei principi, valori e idee a cui ha dovuto rinunciare per la volontà di una parte del Movimento 5 Stelle di dover governare a tutti i costi indipendentemente dalle idee e dalle azioni politiche svolte. Mi riferisco al Governo con la Lega, i decreti sicurezza e il proseguimento dei lavori TAV. C'è chi vuole governare a tutti i costi e chi crede ancora in principi e valori. A loro ci rivolgiamo". 

L'obiettivo di Carretto e della sua lista è quello di creare un terzo polo che si contrapponga a centrodestra e centrosinistra. "Abbiamo proposte alternative che non sono legate alle vecchie logiche dei partiti che hanno devastato il mondo politico italiano e la città di Torino", conclude Carretto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Torino, gli ex grillini lanciano il candidato sindaco. Carretto: "Scelto per la mia coerenza"

TorinoToday è in caricamento