Cronaca

Si torna in aula per la tragedia Thyssen, oggi la "nuova" prima udienza

La Corte di Cassazione ha ordinato che si ricelebri il processo in Appello per una rideterminazione delle pene inflitte agli imputati. C'è un rischio però: l'udienza potrebbe durare poco, essere sospesa e rinviata

Si apre oggi nelle aule del Tribunale di Torino il nuovo appello del processo ThyssenKrupp, dopo che la Corte di Cassazione aveva confermato la colpevolezza degli imputati, ma ordinando una rideterminazione delle pene che, probabilmente, saranno abbassate rispetto a quanto sentenziato in primo grado. Tutti colpevoli di omicidio colposo sì, ma senza dolo.

L'udienza potrebbe però presto essere sospesa e rinviata. Gli avvocati difensori hanno infatti chiesto lo spostamento del processo in altra sede per "legittima suspicione" perché, a loro dire, si sarebbe creata troppa tensione intorno al caso e continuando a Torino si rischierebbe di turbare lo svolgimento del processo pregiudicando la libera determinazione delle persone che vi partecipano. Possibile dunque che in poco la causa sia sospesa e posticipata di almeno un paio di mesi.

In aula questa mattina saranno ancora una volta presenti i parenti delle vittime della tragedia avvenuta nella notte del 6 dicembre 2007. Per questi ultimi un eventuale spostamento della sede del processo "sarebbe veramente vergognoso" e dietro si celerebbe una volontà di perdere tempo per arrivare alla prescrizione.

Presenti i parenti, non ci sarà invece il pubblico ministero Raffaele Guariniello, colui che ha coordinato l'inchiesta e guidato l'accusa nei primi due gradi di giudizio. Al suo posto ci sarà il procuratore generale Vittorio Corsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si torna in aula per la tragedia Thyssen, oggi la "nuova" prima udienza

TorinoToday è in caricamento