menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Murazzi, occupato e riaperto dopo tre anni il locale Giancarlo

Alle ore 16 l'occupazione e lo striscione "Giancarlo occupato". "Con questo gesto rivendichiamo l'esistenza di un'esperienza culturale storica per l'area e per Torino che altrimenti senza la nostra esperienza non potrebbe continuare a essere"

Dopo quasi tre anni di chiusura, lo storico locale dei Murazzi "Giancarlo" riapre. Una riapertura particolare però, visto che non è stata autorizzata da nessuno: si tratta di un'occupazione fatta per protesta contro il Comune che per ordine della magistratura aveva sequestrato praticamente tutta l'area.

Gli occupanti hanno riaperto il locale conosciuto anche come "Il circolo degli amici del Po" intorno alle ore 16. Come prima cosa è stato affisso uno striscione "Giancarlo occupato", poi è stato spiegato il perché. "Con questo gesto rivendichiamo l'esistenza di un'esperienza culturale storica per l'area e per Torino che altrimenti senza la nostra esperienza non potrebbe continuare a essere - dicono gli occupanti -. Giancarlo siamo stati anche noi, che l'abbiamo costruito e arricchito e sostenuto di anno in anno, qualcuno a partire dagli anni "90. Da oggi vogliamo continuare a portare avanti quel tipo di "subcultura murazziana” così come per anni abbiamo fatto e dalla nostra nota impronta “groova” musicale come abbiamo sempre fatto fino a quando qualche magistrato zelante non ha sequestrato tutta l'area".

Coloro che hanno occupato e riaperto Giancarlo dicono di avere dubbi sull'amministrazione comunale e di non essere convinti dai piani per i Murazzi e dai bandi. "Questo posto ci appartiene - concludono -, ce lo riprendiamo e poi eventualmente discutiamo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento