Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Claviere

Migranti sul confine, occupata la casa cantoniera Anas a Clavière

Stamattina manifestazione e pranzo solidale

Questa mattina, sabato 2 ottobre, alle prime luci del mattino, è stata occupata la casa cantoniera di Clavière. A prendere possesso della struttura, i ragazzi di Chez JexOulx, il rifugio di Oulx che nel 2018 accolse i migranti in transito fra Italia e Francia, ma che poi fu sgomberato.

"Questa casa abbandonata da anni è di proprietà dell’Anas - scrivono gli attivisti sul loro profilo Facebook -, responsabile dello sgombero di Chez JesOulx. Da oggi, la facciamo rivivere come un rifugio solidale aperto a tutti e luogo di lotta contro le frontiere. L’inverno e la neve stanno arrivando. I bus di ResAlpes non effettuano più fermate a Clavière e questa notte 50 persone di passaggio determinate si sono dirette a piedi da Oulx a Claviere. A Claviere non esiste nessuna struttura solidale per le persone che, tutti i giorni, attraversano la frontiera nonostante i controlli mirati, la violenza e i respingimenti della police aux frontières e della gendarmerie francese".

"Nonostante la repressione crescente - vanno avanti - , ci prendiamo la libertà di muoverci e vivere dove si vuole e ci rivendichiamo la riappropriazione degli spazi vuoti. È per questo che, al posto di un ennesimo dispositivo turistico, faremo di questo posto un luogo solidale e politico. A Oulx, il rifugio istituzionale Fraternità Massi funziona solamente come dormitorio e lascia le persone per strada durante il giorno. Di fronte a questo fallimento del modello assistenzialista, ci organizziamo in autogestione con le persone che affrontano questa frontiera tutti i giorni. La frontiera continua a uccidere e mettere in pericolo la vita delle persone e, fino a quando tutto questo non verrà distrutto, organizzeremo azioni di solidarietà diretta". 

Gli occupanti poi invitano tutti a "costruire questo nuovo rifugio". Alle 10 di questa mattina sono in programma una manifestazione "contro tutte le frontiere" e il pranzo solidale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti sul confine, occupata la casa cantoniera Anas a Clavière

TorinoToday è in caricamento