Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Salbertrand

No Tav: notte di blocchi e tensioni. La protesta continua

Durante la notte i manifestanti hanno occupato l'autostrada A32 Torino-Bardonecchia e le strade statali 24 e 25. Le forze dell'ordine, prima del cambio turno, hanno lanciato lacrimogeni e aperto gli idranti

Un'altra notte di tensioni nel torinese tra i manifestanti No Tav e le forze dell'ordine. I blocchi di strade e autostrade cominciati ieri in mattinata sono ripresi in tarda serata con l'occupazione da parte di decine di attivisti della A32 Torino-Bardonecchia, che hanno anche preso possesso della carreggiata verso valle a Salbertrand. I manifestanti hanno portato rami, alberi secchi e altri oggetti per creare una barricata.

I momenti di maggiore tensione si sono vissuti al momento del cambio turno delle forze dell'ordine. Per rimuovere il blocco di manifestanti gli agenti hanno utilizzati lacrimogeni e idranti. L'autostrada A32 Torino-Bardonecchia è stata chiusa - come lo è tuttora - nel tratto tra Avigliana e Chianocco.

Ad oltranza sono invece andati avanti i blocchi sulle strade statali 24 e 25, oltre che la veglia fuori dall'ospedale Cto di Torino, l'ospedale in cui è ricoverato Luca Abbà, caduto ieri da un traliccio da 10 metri d'altezza, durante la protesta contro gli espropri in Val Susa. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: notte di blocchi e tensioni. La protesta continua

TorinoToday è in caricamento