menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Agostini aveva 73 anni: era il presidente della cappellania che gestisce il Santuario della Madonna della Neve

Paolo Agostini aveva 73 anni: era il presidente della cappellania che gestisce il Santuario della Madonna della Neve

Tutta la comunità ha salutato Paolo, medico e custode del santuario

Lascia moglie, figli e nipoti

E' morto in modo improvviso e per certi versi inaspettato domenica 24 giugno 2018 ma tutti, nella zona di Testona a Moncalieri, lo ricordano per la sua professionalità nel mestiere di medico, per la sua competenza e anche per il forte legame col il Santuario della Madonna della Neve in località Rocciamelone.

Paolo Agostini se n'è andato all'età di 73 anni lasciando la moglie Pia, i figli Giovanni, Elisabetta con Stefano, Francesca con Diego, i nipoti, le sorelle, il fratello e altri parenti.

Proprio ieri, mercoledì 27, si sono svolti i funerali nel 'suo' santuario. Presenti, naturalmente, tutti i componenti dell'associazione che lo ha preservato e continua a farlo in questi anni.

"Apparteniamo alla parrocchia di Testona - aveva raccontato proprio Agostini qualche anno fa a La Stampa - ma di fatto siamo una comunità a sé. Solo alle famiglie che vivono nella giurisdizione del Rocciamelone è consentito celebrare qui matrimoni, battesimi e, speriamo, pochissimi funerali".

Costruito su un precedente luogo di culto, il santuario, dedicato alla Madonna della Neve, sorge sulle colline a 397 metri sul livello del mare. Si tratta di una delle poche cappelle private rimaste nel Torinese. La comunità, composta da 90 famiglie, è rappresentata da un consiglio dei laici formato da cinque membri fiduciari, cui è affidata l’amministrazione della cappellania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento