menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Aggressione e insulti a una ragazza di colore, individuato il responsabile

Sul bus 63

I carabinieri della compagnia di Rivoli hanno individuato e denunciato l'autore dell'aggressione e degli insulti a sfondo razziale avvenuti a inizio novembre 2017 sul bus 63 in via Tunisi a Torino ai danni di una studentessa italiana di colore residente a Grugliasco.

Si tratta di un italiano di 51 anni, disoccupato, che deve rispondere di atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, fascicolo che era stato aperto dai pm Patrizia Caputo ed Eugenia Ghi.

L’identificazione è avvenuta a seguito di intense indagini e l’acquisizione dei filmati del sistema di video sorveglianza dell’autobus, delle informazioni relative alle obliterazioni e ai passaggi registrati sullo stesso mezzo nel giorno e nell’ora dei fatti.

L’uomo è stato anche successivamente riconosciuto con assoluta certezza dalla ragazzina come l’autore del fatto commesso ai suoi danni.

Si tratta di un individuo senza fissa dimora, già conosciuto alle forze dell’ordine, denunciato all’autorità giudiziaria e segnalato ai servizi territoriali a seguito di episodi caratterizzati da comportamenti antisociali conseguenti ad abuso etilico e/o di sostanze stupefacenti, già sottoposto negli anni passati a trattamento sanitario obbligatorio.

Ferma restando l’impossibilità giuridica - vista la pena massima prevista per il reato per cui si procede - di richiedere la misura cautelare della custodia in carcere, la procura sta ora valutando possibili iniziative da assumere, nell’ambito delle proprie competenze, al fine di favorire un percorso di contenimento della pericolosità sociale dall’uomo, evidentemente connessa alla sua situazione di “disagio”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento