Il triste addio a Tarcisio, l'ingegnere con la Sicilia nel cuore morto sette mesi dopo il papà

Tragico incidente in moto

Tarcisio Calì aveva 29 anni. Aveva perso il padre pochi mesi fa

Il 2019 della famiglia Calì è stato un anno tragico. A febbraio un infarto si era portato via Maurizio, avvocato divorzista 59enne, mentre stava facendo allenamento in bicicletta scalando il Colle della Maddalena. Venerdì 13 settembre 2019, invece, suo figlio Tarcisio, ingegnere di 29 anni, è morto in un tragico incidente in moto avvenuto in corso Europa a Volpiano.

Tarcisio, ingegnere laureato nel 2014 al Politecnico di Torino in ingegneria dell'autoveicolo, stava andando a lavorare alla Spea, a poche centinaia di metri di distanza dal luogo dell'incidente. Lavorava qui da un anno e sette mesi. Si occupava di automazione di progetto.

Lascia la mamma Carmelina, il fratello Salvatore, con cui condivideva la passione per le moto, e la fidanzata Clara. Non aveva mai perso i legami con la terra d'origine dei genitori, la Sicilia e in particolare il Palermitano. Era un grande tifoso del Milan e un appassionato di musica rock e di fotografia.

Fino a pochi giorni prima dell'incidente aveva avuto una moto Triumph, ma era stato costretto a cambiarla: "Mi ha abbandonato", scriveva su Facebook dove poco dopo chiedeva informazioni sulla sua nuova moto, la Bmw S1000XR a bordo di cui è morto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento