Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Decreto di condanna per il generale (destituito) del carnevale di Ivrea: 750 euro per molestie alla vivandiera

Non contestati né stalking né violenza sessuale, ma presenterà ricorso

Alberto Bombonato, il Generale destituito del Carnevale di Ivrea

Si è conclusa ieri, martedì 18 maggio 2021, con l'emissione di un decreto penale di condanna a un'ammenda di 750 euro, la vicenda delle presunte molestie del generale del carnevale di Ivrea, Alberto Bombonato, a una delle vivandiere, Federica Di Matteo, che lo aveva denunciato portando alla sua destituzione dal presigioso incarico nella manifestazione.

Il reato contestato dal pm Lea Lamonaca è molestia o disturbo alle persone. Bombonato, nonostante non gli siano stati contestati né il reato di atti persecutori né quello di violenza sessuale (e proprio per questo l'accusa non ha ritenuto necessario fare un processo, trattandosi di un fatto lieve), ha già annunciato che farà opposizione al decreto in modo da dimostrare la sua completa innocenza tramite un ricorso davanti al giudice di pace.

Il prossimo martedì, 25 maggio, il Tar del Piemonte discuterà anche il suo ricorso contro la destituzione dall'incarico da parte della Fondazione del Carnevale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto di condanna per il generale (destituito) del carnevale di Ivrea: 750 euro per molestie alla vivandiera

TorinoToday è in caricamento