"Avances del 'generale' per tre settimane": la 'vivandiera' del carnevale si dimette e lo denuncia

La Fondazione lo sostituisce

Alberto Bombonato, 47 anni, al centro delle polemiche

Dopo la vicenda del ricorso al Tar degli ufficiali esclusi, una nuova bufera si sta abbattendo in questi giorni sullo storico Carnevale di Ivrea, una delle principali rassegne della provincia, conosciuta in tutta Italia in particolare per la battaglia delle arance.

A scatenare il caos sono state le dimissioni, avvenute lo scorso 17 gennaio 2020, di Federica Di Matteo, 39enne che interpretava la figura della vivandiera e che ieri, lunedì 3 febbraio, ha presentato denuncia ai carabinieri della stazione cittadina per molestie contro Alberto Bombonato, 47enne che invece ha l'incarico del generale, per le sue avances un po' troppo spinte sulla chat che avevano in privato.

"Messaggi insistenti per tre settimane", dichiara lei dicendo di essere di fatto costretta a dimettersi per evitare quella pressione. Bombonato, che di professione fa il perito assicurativo, però, si dice tranquillo rispetto alla sua posizione anche se adesso la Fondazione che organizza il carnevale ha deciso di sostituirlo.

Qui sotto la foto della sua investitura, lo scorso 6 gennaio

proclamazione-generale-carnevale-ivrea-alberto-bombonato-200106-2

La posizione della Fondazione del Carnevale

Le voci insistenti di eventuali comportamenti inappropriati del Generale Alberto Bombonato nei confronti della Vivandiera Federica Di Matteo, causa delle dimissioni di quest’ultima, hanno creato all’interno della città di Ivrea un clima non sereno che rende insostenibile il proseguimento della campagna da parte del Generale. Si è pertanto deciso di avviare tutti gli atti formali necessari per procedere con la sostituzione del Generale Alberto Bombonato. A breve la Fondazione comunicherà ufficialmente anche il nome del nuovo Generale per l’edizione 2020.

La Fondazione in questa vicenda, ripresa anche dagli organi di stampa e alimentata da una massiccia campagna social, ha mantenuto e continuerà a mantenere una posizione coerente, distinguendo in modo chiaro le voci dai fatti. La Fondazione ha sempre condannato ogni forma di violenza ed è pronta ad assumere provvedimenti, quando fosse necessario, a tutela del nostro Carnevale e delle figure storiche che ne sono protagoniste. Fino ad oggi l’unico fatto certo emerso è un disagio che ha spinto Federica Di Matteo a rassegnare le dimissioni. I rumors hanno però arrecato un danno non solo alle persone coinvolte, ma anche alle figure che esse stesse rappresentano all’interno del Carnevale e alla manifestazione nel suo insieme, che la Fondazione ha il compito primario di salvaguardare. La mancata conoscenza dei fatti reali ha portato alla diffusione di informazioni non verificate e a titoli di giornale al limite della diffamazione. Proprio per questo si è deciso di avviare tutti gli atti formali necessari per procedere con la sostituzione del Generale Alberto Bombonato, al fine consentirgli di difendersi nelle forme e nelle sedi che riterrà più opportune. Il nostro Carnevale, valorizzando come eroina la figura della Mugnaia che si ribella alle angherie del tiranno, è stato precursore di temi così delicati come quelli rappresentati con coraggio oggi dal movimento #metoo in tutto il mondo e da Violetta La forza delle donne a Ivrea. La Fondazione continuerà a sostenere queste battaglie e a difendere quei valori in cui tutti ci riconosciamo. La Fondazione si rammarica di come il fango e i gossip di questi giorni abbiano arrecato un danno a tutti e si augura che si possa presto tornare a parlare esclusivamente di Carnevale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento