Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza freddo: siamo sotto zero, il ghiaccio è un pericolo in città

Il Piemonte è stretto in una morsa di gelo, con vento siberiano che spazza la collina e parte della pianura e deboli nevicate. A Torino questa notte è stata registrata una temperature di -7,3 gradi in corso Marche

Foto © TM News Infophoto

La "neve bis" ha smesso di scendere sul Piemonte e ha lasciato spazio ad un'ondata di gelo che si intensificherà giorno dopo giorno a causa di un vento gelido siberiano. La temperatura più bassa (-30,1 gradi) è stata registrata dall'Arpa in nottata alla Capanna Margherita, sul Monte Rosa, ma anche a quote più basse la colonnina del mercurio è scesa, fino ai 21,3 gradi sotto zero dell'Alpe Bevero (a quota 1.634 metri), in provincia di Verbania; in pianura il record è di Castigliole Saluzzo (Cuneo) con -13.6.

A Torino questa notte invece l'Arpa ha registrato una punta di -7.3 in corso Marche. Il vento ha toccato punte di 94 kmh al Colle San Bernardo, in provincia di Cuneo (a quota 980 metri). Deboli nevicate hanno interessato sempre il Cuneese e, in parte, l'Alessandrino, dove sono state più intense. Oggi scuole chiuse ad Alessandria e in altri Comuni della zona.

Tra i disagi provocati dal maltempo e dal ghiaccio c'è il forte rischio di cadute e conseguenti fratture. Gioventù Italiana a tal proposito segnala il mancato spazzamento della neve da alcune strade secondarie cittadine e da molti marciapiedi. Neve che, con il gelo, si è trasformato in ghiaccio provocando problemi per chi esce di casa a piedi o in macchina.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza freddo: siamo sotto zero, il ghiaccio è un pericolo in città

TorinoToday è in caricamento