A Torino folla e palloncini rossi per salutare Meri, uccisa dal marito

Grande partecipazione al funerale

La salma di Maria 'Meri' Masi, uccisa dal marito

La chiesa di Santa Caterina da Siena ha faticato a contenere la marea di gente che nella mattinata di oggi, martedì 6 ottobre 2020, è venuta a dare l'ultimo saluto a Maria Masi, la 41enne che sabato 26 settembre è stata assassinata a colpi di pistola dal marito Antonino La Targia, che poi si è suicidato, davanti alla casa in cui avevano vissuto a lungo, in via Druento a Venaria Reale.

Anche don Aldo Issoglio, il parroco che ha officiato la cerimonia, l'ha chiamata Meri, come facevano tutti coloro che le volevano bene. "Difficile trovare le parole per l'ultimo saluto a Meri - ha detto - la cui vita è stata spezzata crudelmente da colui con con cui aveva voluto creare una famiglia anni fa. Le parole con cui vorremmo lenire il dolore dei figli, di mamma Anna e papà Angelo, muoiono sulle nostre labbra tanto è grande la tragedia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma di Meri ha poi lasciato la chiesa nella sua bara bianca e per salutarla sono stati liberati nell'aria numerosi palloncini rossi, simbolo della lotta alla violenza contro le donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

  • Luca Argentero furioso con i settimanali Chi e Oggi: sulle loro pagine le foto della figlia, senza permesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento