Cronaca Vallette

A Torino folla e palloncini rossi per salutare Meri, uccisa dal marito

Grande partecipazione al funerale

La salma di Maria 'Meri' Masi, uccisa dal marito

La chiesa di Santa Caterina da Siena ha faticato a contenere la marea di gente che nella mattinata di oggi, martedì 6 ottobre 2020, è venuta a dare l'ultimo saluto a Maria Masi, la 41enne che sabato 26 settembre è stata assassinata a colpi di pistola dal marito Antonino La Targia, che poi si è suicidato, davanti alla casa in cui avevano vissuto a lungo, in via Druento a Venaria Reale.

Anche don Aldo Issoglio, il parroco che ha officiato la cerimonia, l'ha chiamata Meri, come facevano tutti coloro che le volevano bene. "Difficile trovare le parole per l'ultimo saluto a Meri - ha detto - la cui vita è stata spezzata crudelmente da colui con con cui aveva voluto creare una famiglia anni fa. Le parole con cui vorremmo lenire il dolore dei figli, di mamma Anna e papà Angelo, muoiono sulle nostre labbra tanto è grande la tragedia".

La salma di Meri ha poi lasciato la chiesa nella sua bara bianca e per salutarla sono stati liberati nell'aria numerosi palloncini rossi, simbolo della lotta alla violenza contro le donne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torino folla e palloncini rossi per salutare Meri, uccisa dal marito

TorinoToday è in caricamento