menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reggia di Venaria, due giorni di sciopero per i lavoratori

Una delegazione oggi è stata ricevuta dal Consiglio regionale, venerdì e sabato braccia incrociate

Il presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, con il vicepresidente Nino Boeti ed alcuni consiglieri, ha ricevuto i rappresentanti dei lavoratori della Reggia di Venaria che da tempo sono in agitazione. "Con il nuovo bando per l'appalto dei servizi - hanno detto i lavoratori - i nostri stipendi si ridurranno notevolmente, fin quasi alla soglia di povertà. La ditta a cui verrà probabilmente assegnato l'appalto è una cooperativa nazionale che si occupa anche delle visite al Colosseo a Roma. Applica però condizioni penalizzanti sia per i lavoratori che per i turisti che affollano uno dei musei più visitati d'Italia: ai 101 lavoratori, il 90% part time, verrà abbassata la paga oraria e diminuito il monte ore, arriveremo ad avere in media uno stipendio di 600 euro per 25 ore di lavoro la settimana".

La Regione Piemonte aderisce al Consorzio che gestisce la Reggia di Venaria. Gli addetti ai servizi della Reggia, che si occupano di biglietteria, prenotazioni e assistenza ai visitatori nelle 54 sale del museo e delle mostre temporanee e negli 80 ettari dei giardini, hanno indetto due giorni di sciopero venerdì 29 e sabato 30 luglio. Il cambio di gestione e l'assunzione presso la società vincitrice del bando, Coopculture, dovrebbe avvenire nel corso del mese di agosto.

Lo sciopero – fanno sapere da Fp Cgil - per le giornate del 29 e 30 di luglio, oltre che per sensibilizzare l'opinione pubblica, vuole essere un ulteriore richiamo a tutte le Istituzioni coinvolte ad assumersi seriamente le proprie responsabilità nei confronti di un gruppo di lavoratori fortemente penalizzati dal punto di vista economico che, nonostante tutto, continueranno a prestare la loro professionalità per tutti i visitatori della Reggia”.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento