Blackout elettrici a causa del caldo, continuano i disagi

Problemi giovedì 27 giugno, ma anche venerdì 28 giugno

Immagine di repertorio

Interruzione della corrente elettrica a tratti anche nella giornata di venerdì 28 giugno. A Torino questa mattina, intorno alle 11, alcuni problemi si registrano in centro città. In piazza Carlo Alberto i commercianti non hanno l'energia elettrica, ieri alla stessa ora alcuni locali a pranzo sono rimasti chiusi proprio a causa dei disagi creati dal blackout.

Anche un paio di negozi in piazza Castello, tra cui Camaieu, sono rimasti al buio intorno alle 12, probabilmente per un sovraccarico di corrente.

Oggi è arrivata anche la testimonianza di una lettrice che, in merito a quanto accaduto ieri, racconta: "Buongiorno leggo stamattina che in parecchie zone di Torino è mancata la corrente, chi dice 10 minuti o chi dice in alcune zone un'ora. Bene io abito in zona Barca, strada di Settimo, la corrente è andata via alle 17.50 ed è tornata alle 5 di stamattina: un disagio per tutti i negozianti, in strada fino tarda notte, impossibilitati a tirare giù le serrande, nei frighi e nei freezer è tutto da buttare. Un'abitante accaldata e arrabbiata per i danni subiti. Un cordiale saluto, spero pubblicherete la reale situazione che si è creata".

 Linea ferroviaria Sfm1 - Rivarolo - Torino - Chieri

Per problemi tecnici, anche legati alle alte temperature, questo pomeriggio (venerdì 28 giugno) saranno soppressi i seguenti treni:

4198 Rivarolo 15.49 - Lingotto 15.48
4199 Lingotto 17.11 Rivarolo 18.13
4182 Rivarolo 16.49 - Chieri 18.11. In sostituzione del treno 4182 è stato programmato un bus da Trofarello a Chieri con partenza da Trofarello alle 18.
4142 Chieri 19.50 Rivarolo 21.13

Ondata di calore a Torino, Iren: la situazione della rete elettrica e i consigli ai cittadini

Parte del comunicato di Iren diffuso alle 16.30 di venerdì 28 giugno: “Le eccezionali temperature che hanno interessato in queste ore la Città di Torino hanno sottoposto la rete di distribuzione elettrica della città (gestita da IRETI, società del Gruppo Iren) a forti sollecitazioni sia in termini di carico, dovuto all’incremento dei consumi, che di stress termico, dovuto alla più difficile dispersione del calore prodotto. 
Si sono quindi registrati, a partire dalla mattina di giovedì 27 giugno, guasti diffusi su tutta la rete che hanno coinvolto, per un arco di tempo variabile da caso a caso, diversi quartieri cittadini. IRETI è intervenuta, attivando le procedure previste in caso di guasti diffusi, mettendo in campo il pieno della propria forza operativa, con mezzi, personale ed imprese esterne, e rafforzando il presidio del telecontrollo con lo scopo di ridurre al minimo i disservizi agli utenti. La situazione di emergenza è stata gestita ponendo in atto tutte le azioni previste nel piano elaborato per queste specifiche eventualità”. 

I consigli di Iren: “Al fine di cercare di attenuare il carico sulla rete elettrica e il conseguente rischio di interruzioni del servizio, si consigliano i cittadini di utilizzare gli elettrodomestici a maggior consumo (lavatrici, lavastoviglie, ecc.) con programmi a basse temperature e consumo ridotto, preferendo se possibile un utilizzo notturno, quando è minore la richiesta di elettricità. Si consiglia di climatizzare solo i locali maggiormente utilizzati, tenendo porte e finestre chiuse e impostando temperature non inferiori ai 25 gradi anche per evitare problemi di salute”.

La cronaca di ieri: cosa è successo tra il pomeriggio e la sera

Niente luce in alcuni quartieri di Torino nella serata di giovedì 27 giugno. I disagi si registrano a macchia di leopardo, segnalazioni arrivano da Mirafiori, Santa Rita e dalla zona centrale e dal quella nord della città. Al Mauto, intorno alle 16, sono stati azionati i generatori di emergenza. Verso 17 la corrente è mancata anche in zona Corso Marconi. In serata problemi in alcune zone di Rivoli, Moncalieri e Nichelino.

Una lettrice alle 22.10 ci scrive: "Nella zona compresa tra via Varese, via Alimonda e corso Giulio Cesare siamo al buio da due ore".  

Il caldo eccessivo di questi giorni è la condizione peggiore per la rete di distribuzione elettrica interrata. Un giugno anomalo questo che ricorda quello del 2017. Era proprio il 27 giugno di due anni fa quando si verificarono due giorni di fila di blackout in città con la colpa da imputare sempre al gran caldo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento