Cronaca

Medico trovato morto in cortile a Ceresole Reale: è stato ucciso dalla perforazione di un polmone per la caduta dalle scale

Esclusi fatti dolosi e malore

Immagine di repertorio

Roberto Colombo, il medico in pensione 66enne trovato morto nel cortile della sua casa a Ceresole Reale nel pomeriggio di sabato 10 luglio 2021, ha perso la vita non per un malore, come si era ipotizzato in un primo tempo, ma per la perforazione di un polmone (verosimilmente con una costola) dovuto a una caduta dalle scale, che secondo tutti i riscontri dei carabinieri, è stata accidentale. È quanto ha stabilito oggi, venerdì 16, l'autopsia eseguita su incarico del pm Alessandro Gallo della procura di Ivrea. In ogni caso, sono escluse responsabilità di altre persone o fatti dolosi. Per avere ancora più certezza sull'accaduto si attenderà il responso dell'esame tossicologico e alcolemico. Il fascicolo aperto potrà quindi essere archiviato. Colombo era conosciuto soprattutto nella zona di Cuorgnè, dove aveva risieduto e lavorato a lungo nell'ospedale cittadino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico trovato morto in cortile a Ceresole Reale: è stato ucciso dalla perforazione di un polmone per la caduta dalle scale

TorinoToday è in caricamento