Cronaca Vallette / Strada Comunale di Altessano, 141

Juve-Inter: polizia arresta tifoso interista che lancia fumogeni e bicchieri di birra

L'uomo, che ha agito incappucciato e girato di spalle, è un 30enne originario della provincia di Rovigo

Era incappucciato e girato di spalle, ma questo non ha impedito alle forze dell’ordine di smascherarlo e mettergli le manette. Così è finita la vicenda del tifoso interista che ieri sera, durante il big match Juventus-Inter, ha lanciato alcuni oggetti pericolosi all’indirizzo del settore Est.

L’episodio più grave è avvenuto a inizio gara quando l’uomo, un 30enne proveniente dalla provincia di Rovigo, ha lanciato un fumogeno nell’area occupata dai sostenitori bianconeri. Successivamente, egli ha pensato bene di scagliare anche alcuni bicchieri di plastica pieni di birra sugli spalti.

Quello che però non sapeva era che tutti i suoi gesti venivano costantemente sorvegliati, grazie a un innovativo sistema di videosorveglianza in uso allo Juventus Stadium, denominato “Panomera”. Dopo averlo osservato attentamente, gli agenti della Digos hanno provveduto al suo arresto e, durante la perquisizione, lo hanno trovato in possesso di un secondo fumogeno di piccole dimensioni.

Nei suoi confronti l’accusa è quindi doppia, poiché il giovane dovrà ora rispondere di lancio di oggetti pericolosi e possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive.

L'episodio in questione segue di pochissimi giorni un altro evento spiacevole accaduto allo Juventus Stadium, allorchè - in occasione della partita di Champions League tra i bianconeri e il Bayern Monaco - cinque sostenitori tedeschi furono arrestati dopo aver aggredito uno steward e alcuni poliziotti nel prepartita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve-Inter: polizia arresta tifoso interista che lancia fumogeni e bicchieri di birra

TorinoToday è in caricamento