menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

"Siamo studenti e qui dentro ci sono i libri". Ma negli zaini c'era la droga: arrestati

21 chili sequestrati

A tradirli è stata la loro frenesia, il loro camminare avanti e indietro nella zona di corso Umbria, tra via Ceva e via Macerata come se stessero aspettando qualcuno che per qualche motivo stava tardando nell'appuntamento.

E così, i carabinieri di San Donato e i colleghi della compagnia San Carlo, li hanno fermati per un controllo.

"Siamo studenti universitari. Nello zaino abbiamo i libri perché dobbiamo preparare un esame. Avevamo un appuntamento per andare via e il nostro amico non è ancora arrivato e adesso siamo in ritardo", avrebbero detto ai militari. 

Una scusa. Perché dentro agli zaini invece dei libri c'erano ben 2,5 chili di marijuana. I ragazzi hanno poi accompagnato i militari a casa del loro amico - poco distante da dove li avevano fermati - dove in un borsone c’erano altri 13 chili di hashish e 5,5 chili di marijuana nonché 32mila euro in contanti.

I tre non hanno più parlato. Il denaro e la droga sono stati sequestrati, e per due italiani e un romeno, tra i 22 e 24 anni, residenti a Torino, sono scattate le manette per possesso di droga.

Sono in corso i dovuti approfondimenti per scoprire la provenienza e la destinazione del grosso quantitativo di stupefacente che sul mercato al dettaglio vale oltre 210mila euro, ovvero 21mila dosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento