Lo spacciatore che lavorava dal fast-food: dosi vendute nei bagni

Seduto nei tavolini del locale

Il Burger King di Moncalieri

La sua base lavorativa era piuttosto fuori dal comune: uno dei tavolini del Burger King di corso Roma 13 a Moncalieri.

E' lì, infatti, che riceveva le telefonate, segnava le dosi di droga da preparare, ma soprattutto effettuava le consegne. Dove? Nel bagno del noto fast-food.

Il locale e il suo staff sono totalmente estranei all'accaduto. L'indagine, che andava avanti da diverso tempo, si è concretizzata nel fine settimana con l'arresto da parte dei carabinieri della compagnia di Moncalieri. 

Quando i militari sono intervenuti, il pusher - un senegalese di 24 anni - è stato trovato in possesso di numerose dosi di cocaina e di circa un migliaio di euro in contanti. Soldi che, per gli inquirenti, è il provento dello spaccio. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento