rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Piazza della Repubblica

1600 dosi di droga cedute in nove mesi: arrestato il pusher chiamato "Amore"

Crack, cocaina ed eroina

Per numerosi clienti, nella rubrica telefonica era stato registrato come "Amore". Ma lui non era la fidanzata o una ragazza in fase di frequentazione, bensì uno spacciatore di 31 anni, di nazionalità senegalese, capace di cedere più di 1600 dosi di droga - fra cocaina, crack ed eroina - nell'arco di soli nove mesi. 

E i carabinieri di Venaria lo conoscono davvero bene, visto che lo avevano arrestato nel giugno del 2018, dopo averlo sorpreso a cedere una dose di eroina ad un italiano.

In quell'occasione, gli furono sequestrati, oltre a 300 euro in contanti - che per gli inquirenti era il provento dello spaccio - anche due telefoni cellulari.

E dall'analisi di quei telefoni, i militari della Reale sono riusciti a ricostruire la sua rete di spaccio, quasi interamente nella zona di Porta Palazzo. 

Clienti che provenivano da ogni dove. Dalla stessa Venaria come da altre cittadine dell'area metropolitana e non solo di Torino. 

Clienti che sono poi stati sentiti e che non hanno potuto far altro che ammettere i numerosi acquisti di stupefacente.

Alcuni di loro si sono rivolti al pusher ben 400 volte in nove mesi, con picchi di 2-3 chiamate al giorno, specialmente in quelli festivi. 

Dai controlli, è emerso come il pusher effettuasse al mese circa 180 cessioni di droga, per un giro complessivo di 36mila euro. Ora l'uomo è stato arrestato tramite un ordine di custodia cautelare in carcere per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1600 dosi di droga cedute in nove mesi: arrestato il pusher chiamato "Amore"

TorinoToday è in caricamento