La camera da letto e il salone trasformate in nascondigli della droga: arrestato

Altro pusher in manette

Immagine di repertorio

Sono due le persone arrestate per spaccio, nel corso degli ultimi giorni, da parte della polizia.

Giovedì scorso, 9 gennaio 2020, è finito in manette un pusher senegalese di 28 anni, già sottoposto all’obbligo di firma nel commissariato Barriera Milano.

E sono gli stessi agenti, transitando in piazza Montanaro, a notare la presenza di quel pusher "già noto". Di qui la decisione di fermarlo per un controllo. L'uomo, però, capendo le loro intenzioni, ha deciso di spintonare un agente per provare a fuggire. Nel correre però, ha perso il proprio zaino, prontamente recuperato dai poliziotto. All’interno vengono ritrovati diversi cellulari, un portafoglio, alcuni mazzi di chiavi e frammenti di cocaina.

Analizzando il materiale ritrovato, gli agenti riescono a risalire ad alcuni possibili indirizzi dove poter rintracciare il 28enne: in uno di questi, in via Monterosa, è stato arrestato per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente.

Il giorno dopo, venerdì 10 gennaio 2020, gli agenti del commissariato San Secondo hanno controllato in una abituazione di via Nuoro un 34enne italiano. 

Nella stanza da letto dell’uomo viene ritrovato quasi 1 chilogrammo di marijuana, alcuni frammenti di hashish da confezionare, un bilancino di precisione, pellicola trasparente per imballare la sostanza, un coltellino ed un cellulare. E, in un borsello, all’interno di un borsello 40 grammi di cocaina e quasi 6700 euro in contanti.

Da una successiva indagine, è emerso un altro domicilio del 34enne, dove i poliziotti hanno trovato nella sala da pranzo hashish e marijuana, un bilancino di precisione e un coltellino. 

Il 34enne è stato arrestato per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente. Complessivamente gli agenti hanno recuperato sostanza stupefacente per quasi 1,5 chilogrammi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento