Cronaca

15 denunciati per il blitz alla Sanpaolo in Piazza San Carlo

Al gruppo di manifestanti gli agenti della Digos contestano i reati di violenza privata e di violenza continuata a pubblico ufficiale e incaricato a un pubblico servizio

Il blitz alla filiale Sanpaolo di Piazza San Carlo, lo scorso 25 marzo, è costato a 15 giovani autonomi una denuncia. Gli agenti della Digos contestano ai manifestanti i reati di violenza privata e di violenza continuata a pubblico ufficiale e incaricato a un pubblico servizio.

La manifestazione era stato organizzata per protestare contro l'aumento delle tasse universitarie, e durante una colluttazione due guardie giurate e due agenti di polizia erano rimasti contusi. Gli autonomi erano entrati all'interno della banca in Piazza san carlo affiggendo volantini sulle pareti e poi, una volta usciti, avevano effettuato un sit-in di protesta.

Dopo aver srotolato uno striscione con la scritta 'We are the crisis', avevano lasciato Piazza S.Carlo e si erano diretti verso l'università in via Sant'Ottavio.  La manifestazione faceva parte di un programma contro i simboli del capitalismo finanziario che coinvolgeva le principali città europee in quei giorni. Ulteriori denunce nei loro confronti erano state annunciate dalla direzione dell'Intesa Sanpaolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

15 denunciati per il blitz alla Sanpaolo in Piazza San Carlo

TorinoToday è in caricamento