Attualità Centro / Via Sebastiano Beato Valfrè, 5

Festa dell'Arma: il piccolo Cristian legge la preghiera del carabiniere

Il papà appuntato, Alessandro, è morto in un incidente stradale

E' stato il piccolo Cristian Borlengo, di soli 11 anni, a leggere la preghiera del carabiniere nel corso della festa dell'Arma tenutasi nella mattinata di oggi, martedì 5 giugno 2018, in occasione del 204° anniversario della fondazione del corpo, alla Caserma Cernaia di via Valfré. Cristian, che frequenta la prima media all'istituto comprensivo di Canale, ha perso il papà appuntato, Alessandro, di 43 anni, in un terribile incidente stradale avvenuto alla periferia di Bra alla fine dello scorso anno mentre era in servizio. In quell'occasione morì anche un altro carabiniere, Giorgio Privitera.

La cerimonia è stata presieduta dal comandante della legione Piemonte e Valle d’Aosta generale Mariano Mossa, che poco prima ha incontrato i giornalisti. "Aumentano gli arresti per i reati, ma non la percezione di sicurezza da parte della cittadinanza - ha detto -. Per questa ragione la sfida è combattere ancora di più quel tipo di reati, come le truffe e i furti in appartamento, che più di altri generano questo sentimento di insicurezza".

Presenti alla commemorazione militari provenienti da tutto il territorio, tra cui diversi comandanti di stazione schierati in rappresentanza dei 344 colleghi.

Gli ospiti intervenuti hanno avuto la possibilità di ammirare alcuni dei più recenti e sofisticati mezzi in dotazione, tra cui un Fiat Doblò allestito per i rilievi tecnico scientifici da effettuarsi sul luogo del reato, un fuoristrada Isuzu D Max, approntato appositamente per il Soccorso Alpino, nonché le potentissime Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde e Lotus Evora S. Esposti anche alcuni automezzi storici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Arma: il piccolo Cristian legge la preghiera del carabiniere

TorinoToday è in caricamento