Attualità

Il vento non basta: ancora semaforo arancione a Torino e in altri 11 Comuni

Blocco sospeso nella giornata di venerdì 31 gennaio poi riprende da sabato 1 febbraio

Immagine di repertorio

A Torino e in altre località permane il livello di semaforo arancione nonostante la qualità dell'aria sia lievemente migliorata dopo la giornata di ieri caratterizzata da vento piuttosto forte.

Tutte le limitazioni al traffico verranno sospese nella giornata di venerdì 31 gennaio a causa di uno sciopero che riguarda il personale della Ca.Nova, poi il semaforo arancione rimarrà in vigore fino a lunedì 3 febbraio a Torino, Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro, Settimo e Venaria. Vengono dunque mantenute le limitazioni alla circolazione dei veicoli diesel fino a euro 4.

All'accensione del semaforo arancione si fermano anche le autovetture diesel Euro 4 adibite al trasporto persone dalle 8 alle 19 e i veicoli commerciali diesel Euro 4 dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19. Con il semaforo arancione niente stufe a legna. Nei giorni “arancioni” viene fatto divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive non in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle.

Livello verde, invece, nei territori di Caselle, Chivasso, Leinì, Mappano, Pianezza, Volpiano, Carmagnola, Rivalta di Torino, Vinovo, Chieri e Ivrea.

Tutti dettagli sui provvedimenti di limitazione delle emissioni in atmosfera sono disponibili sul sito della città metropolitana

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vento non basta: ancora semaforo arancione a Torino e in altri 11 Comuni

TorinoToday è in caricamento