Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cassoni della spazzatura usati come arieti e lancio di biciclette: il video della rissa di corso Giulio Cesare

Lite scoppiata per una bicicletta

 

Sta facendo molto discutere la rissa scoppiata nel pomeriggio di ieri, domenica 3 maggio, in corso Giulio Cesare a Torino. Per calmare gli animi sul posto sono dovute intervenire numerose pattuglie della polizia. 

Nelle immagini del video girato da un residente della zona e pubblicate su facebook si vede il caos scoppiato in pochi minuti. C'è chi utilizza un bidone della spazzatura come ariete e chi lancia una bici contro un avversario. 

Domani, martedì 5 maggio, il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, esaminerà una serie di provvedimenti da applicare alla zona di Aurora. 

La nota della Prefettura di Torino 

Nel Comitato Provinciale per l’Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Torino che si è tenuto nella mattinata di oggi con la partecipazione del Sindaco di Torino, del Questore, dei Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, è stata esaminata la situazione del quartiere Aurora anche in relazione agli episodi verificatisi nell’ultimo periodo. In primo luogo è stata evidenziata la necessità di garantire sicurezza ai numerosi residenti della zona che in maniera responsabile si sono attenuti alle prescrizioni imposte dal Governo. Partendo quindi dall’esigenza di garantire il rispetto della legalità si è concordato di esaminare ulteriormente la questione nei suoi vari aspetti in un incontro che si terrà domani anche con il Presidente della Circoscrizione 7 per la programmazione di specifiche misure da attuare nella zona per il controllo del territorio e contrasto di situazioni di illegalità.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento