Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

"La Città della Salute permetta il suicidio assistito": l'appello di Viale dopo la provocazione (Video)

Nei giorni scorsi si era detto disponibile a chi volesse procedere con il suicidio assistito

 

Dopo la provocazione arriva l'appello. Silvio Viale, il ginecologo torinese che nei giorni scorsi si era messo a disposizione di chi sul territorio torinese volesse procedere con il suicidio assistito, torna alla carica e questa volta lo fa lanciando un vero e proprio appello a chi questa possibilità dovrebbe darla veramente. 

"Tutte le aziende sanitarie si devono attrezzare. Ci sono sentenze che dicono che in alcune condizioni è possibile assistere alla morte in modo attivo e io credo che tutte le aziende sanitarie dovrebbero essere pronte. Non solo gli ospedali ma anche le aziende territoriali. Io ho dato la mia disponibilità per sollecitare la Città della Salute e anche gli altri. Non ho avuto risposte, ma credo che tutti debbano essere consapevoli che c'è stata una svolta in questo Paese", ha detto Silvio Viale che è anche membro storico dei Radicali Italiani. 

"Si tratta di prendere consapevolezza del fatto che l'opinione pubblica ormai è pronta e che in questo Paese ci si aspetta una svolta sul fine vita", ha concluso Silvio Viale. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento