Va a casa della ex e la minaccia: arrestato per la terza volta in tre mesi

Nonostante il divieto d'avvicinamento

Immagine di repertorio

Tre arresti nell'arco di tre mesi. Sempre per atti persecutori. Sempre nei confronti della sua ex fidanzata.

A distanza di tre settimane dall'ultima volta che è stato ammanettato, domenica 7 luglio 2019, un 51enne di Ivrea è finito di nuovo nei guai. Questa volta anche per resistenza a pubblico ufficiale.

Nonostante il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna, l'uomo ha deciso, nella notte di domenica, di presentarsi a casa della sua ex metà, una 35enne di Ivrea, sfondando la porta all'ingresso.

Dopo essere stata minacciata, la donna ha chiamato la polizia. Gli agenti del commissariato di Ivrea in pochi minuti riescono a trovarlo e a bloccarlo, nonostante abbia opposto resistenza: nell'abitazione della donna, i poliziotti hanno trovato altre impronte che hanno confermato la versione fornita dalla vittima.

Il 51enne era stato anche arrestato nell'aprile scorso. A giugno, invece, l'aveva pedinata fino a quando non era riuscito a trovare l'attimo giusto per entrare in azione, derubarla del cellulare e aggredirla violentemente in corso Massimo d'Azeglio a Ivrea.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento