Val Pellice

Luserna, si tratta per il posizionamento della centrale a biomasse

La Provincia ha autorizzato la costruzione della nuova struttura in zona Pralafera, ma è già partito un ricorso al Tar. Si teme per gli effetti inquinanti sulle vicine abitazioni

Continuano a tener banco, a Luserna San Giovanni, le trattative per il collocamento della nuova centrale a biomasse. L’azienda agricola Merlo Guido è stata autorizzata alla costruzione della struttura, ma è bagarre sul posizionamento della stessa. Alla base del timore di diversi cittadini, gli effetti inquinanti che la centrale è destinata a produrre.

Stando a quanto posto finora nero su bianco, la Provincia di Torino ha acconsentito ufficialmente all’avviamento dei lavori in zona Pralafera, nei pressi di diverse abitazioni e della palestra comunale. Per questo motivo è stato inviato un ricorso al Tar per inficiare la decisione, mentre al contempo le istituzioni sono al lavoro per trovare un compromesso che possa soddisfare tutti.


L’unica ipotesi finora ritenuta plausibile, però, è quella che prevedrebbe lo spostamento della centrale da Pralafera alla zona industriale di Luserna, più distante dai quartieri residenziali. Ma anche dalle strutture cui andrà collegata la nuova centrale a biomasse una volta ultimata, con conseguente allungamento di oltre due chilometri del sistema di tubazioni previsto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luserna, si tratta per il posizionamento della centrale a biomasse

TorinoToday è in caricamento